16 dicembre 2005 

Capodanno a Roma al Risparmio: Concerti da Piazza della Repubblica fino alle Periferie. Unica chicca: i Subsonica

Roma saluterà il 2006 a tempo di rock, con un evento-spettacolo di musica e immagini per celebrare la ''Rock Revolution'', giunta ai suoi 50 anni. Peccato che quest'anno il carnet di artisti non sia poi così accattivante a parte Max Gazzè e qualche "pezzo" dei Tiromancino e i Subsonica, il gruppo torinese è stato annunciato all'ultimo minuto e suonerà alla Fiera di Roma dalle 22.

A fare da cornice allo spettacolo sarà piazza della Repubblica che per al prima volta ospitera' la festa di capodanno. A partire dalle 22 del 31 dicembre si esibiranno sul palco due band, Peng e Rock & Roll New Comets Band, insieme agli Special Guets, Max Gazzè, Federico Zampaglione dei Tiromancino e Greg (Claudio Gregori di 'Lillo & Greg). Sempre alle 22 alla Fiera di Roma parte il concerto dei Subsonica, una delle band più famose italiane. Contemporaneamente sui palazzi della piazza verranno proiettate immagini, volti e avvenimenti che hanno fatto la storia del rock dai Beatles a Rolling Stones, Jim Morrison.

A mezzanotte, poi, fuochi d' artificio virtuali (forse quelli veri costavano troppo e il bilancio del Comune dopo i tagli alla finanziaria non poteva permetterseli). ''Sarà un evento - ha detto Veltroni - che avra' un tono di rievocazione e di speranza. Sarà un Capodanno molto divertente da vedere e diverso dai precedenti, con eventi in varie parti della città. Grazie agli sponsor - ha sottolineato il sindaco - tutte le iniziative previste per le festività, da Natale all' Epifania, sono a costo zero per il Comune, vista la situazione dei nostri bilanci, gravati dai tagli''. ''Per una vita - ha detto Zampaglione - ho suonato nei locali romani i classici del rock, sono felice di partecipare a questo evento.''. ''La mia cultura musicale - ha scherzato Greg - si esaurisce nel 1959. L' importante e' che non piova e che ci si diverta''.

Oltre alla festa rock, il Capodanno romano prevede diverse iniziative, anche in periferia. Il quartiere del Pigneto ospiterà ''Turna off the fire'', uno spettacolo con videoinstallazioni, dj performance, selezioni di liscio e rumba e una fiesta argentina. Alla Fiera di Roma di svolgera' quello che e' stato definito il più grande evento dance d' Italia: ''Amore 06'', con ingresso a pagamento. ''Sara' un Capodanno diverso - ha osservato l' assessore alle Politiche Culturali, Gianni Borgna - perche' piu' policentrico (e a quanto pare più al risparmio). Gli altri anni avevamo un grande concerto in periferia e i fuochi d' artificio al centro, ora gli eventi sono in diverse parti della città''

Il 31 dicembre, bus, tram e filobus funzioneranno sino alle 21 mentre le due linee della metropolitana saranno aperte anche durante il brindisi di mezzanotte; la sotterranea, quindi, funzionerà ininterrottamente dalle 5,30 del 31 dicembre alle 2,30 del primo gennaio.

 

Carceri: Sciopero della Fame Per L'Amnistia

Qualche centinaio di detenuti in sciopero della fame, per richiamare l'attenzione sul problema dell'amnistia, mentre politici, giornalisti e uomini di cultura, si organizzano per scendere in piazza il giorno di Natale. Terminato lo sciopero della fame di Marco Pannella, i detenuti di Regina Coeli hanno preso in mano il testimone nella staffetta per i diritti dei reclusi e da due giorni rifiutano il cibo. E non solo per protestare contro i disagi quotidiani legati al problema del sovraffolamento, molto sentito - ricorda il garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni - in un penitenziario come Regina Coeli che ospita 900 persone in una struttura pensata per 700. In un periodo come il Natale la sofferenza in carcere aumenta proprio perché in contrasto col clima festoso che si respira al di fuori delle mura. Si esaspera anche la mancanza degli affetti e si anima, di riflesso al dibattito politico, la speranza di un'amnistia. Risale a 15 anni fa, l'ultimo provvedimento di questo genere, mentre sono passati già tre anni dall'appello di Papa Giovanni Paolo II che invocava la riduzione delle pene, così mentre il governo si scontra con l'unione sulla possibilità di un provvedimento di indulto graduale, la ex Cirelli inasprisce le pene per i recidivi e il guardasigilli Castelli rinnova il no alla richiesta di grazia per Adriano Sofri. Proprio quest'ultimo sarà forse in piazza a Roma il 25 Dicembre e con lui saranno molti a manifestare nel giorno di Natale: da Giulio Andreotti a Francesco Cossiga, dal Nobel Rita Levi Montalcini al presidente emerito della Corte Costituzionale Antonio Baldassare.

15 dicembre 2005 

Roma In Crescita: Positivo Il Rapporto sull'Occupazione Ma Niente Posto Fisso

Cresce l’occupazione, bene anche il turismo e la cultura. Roma è in controtendenza rispetto al trend nazionale e nonostante i tagli alla finanziaria i dati sono positivi. Secondo il VII rapporto sull’economia romana la crescita dell’occupazione tra 2000 e 2004 è del 12,1 per cento, più del doppio rispetto al dato nazionale anche se si tratta in buona parte di contratti a tempo determinato. A trainare il lavoro romano sono soprattutto le donne, la nostra città e’ infatti la prima in italia come numero di imprenditrici; l’occupazione femminile e’ cresciuta in cinque anni del 23 per cento così come la produzione romana che fa segnare + 1,9 rispetto a due anni fa. Incoraggianti anche i numeri sul turismo, tra alberghi, ristoranti, musei e trasporti la spesa media e’ di 557 euro a soggiorno con un fatturato annuo complessivo di 4 miliardi, il luogo più amato rimane il colosseo. Anche le presenze sono in aumento con 2 milioni e 800 mila visite in più rispetto a cinque anni fa, il sindaco Walter Veltroni promette che la citta’ entro la fine dell’anno toccherà quota 16 milioni di presenze. Nel settore culturale non fila tutto liscio; l’allarme arriva dalla manutenzione dei siti archeologici e dei monumenti più celebri come la Domus Aurea -foto in basso- chiusa pochi giorni fa. Mancano i fondi e l’amministrazione capitolina chiede investimenti da parte dello stato. Oltre al turismo a fare da motore dell’economia romana c’è il terziario avanzato; le imprese che si occupano di realizzazione di software, informatica e ricerca fanno segnare una crescita del 222 per cento con un fatturato medio di 5 milioni di euro. Bene anche il settore audiovisivo, i romani vanno spesso al cinema e spendono in media 28 euro l’anno contro i 10,6 della media nazionale. A dispetto del rapporto positivo sull’economia romana il sindaco ha riaperto la questione di Roma Capitale chiedendo piu’ poteri legislativi in modo –ha continuato Veltroni- da poter prendere decisioni veloci quanto è veloce la città.

 

Teatro: Morto a 84 Anni il Regista Patroni Griffi

E' stato scrittore, drammaturgo, regista teatrale e cinematografico. Una delle personalità più versatili del panorama culturale italiano del novecento. Giuseppe Patroni Griffi, peppino per gli amici, è morto questa mattina nella sua casa romana. Era nato a Napoli 84 anni fa. E' stato uno di quegli intellettuali napoletano che dopo la liberazione arrivarono a Roma e si unirono al gruppo eccellente di Luchino Visconti e Giorgio de Lullo. Al grande pubblico Patroni Griffi è noto soprattutto come regista di cinema: tra i film più famosi "Metti una sera a cena" del '69, tratto da una piece teatrale di grande successo scritta da lui stesso due anni prima. Poi "Identikit" con Elisabeth Taylor e "Addio fratello crudele" con Charlotte Rampling. La sua grande passione fu il teatro e la sua casa fu il palcoscenico dell'Esse, che diresse negli ultimi anni. Ora il piccolo Eliseo sarà dedicato alla sua memoria e la camera ardente è stata allestita proprio dove lavorò insieme ai suoi storici amici della compagnia giovani: Rossella Falk, Giorgio De Lullo, Romolo Valli, la cui morte nel 1980 segnò per lui la fine di un epoca. Negli ultimi anni Patroni Griffi aveva lavorato ad un musical con Valeria Marini e ad un testo con Massimo Ranieri. Il 3 giugno del 200 a Parigi ha diretto la Traviata. La malattia degli ultimi tempi gli aveva impedito di compiere la regia dello spettacolo "improvvisamente l'estate scorsa" di Tenesse Williams, con Rossella Falk, che ha inaugurato l'ultima stagione dell'Eliseo. A pochi giorni dalla morte di Age, un altro grande del cinema e della scrittura, con Giuseppe Patroni Griffi se ne va un altro pezzo di storia dello spettacolo italiano.

  • Filmografia Patroni Griffi

  • Valentina

    14 dicembre 2005 

    Aiuti Per Chi Vive in Strada: 1000 Posti in più Nei Centri di Accoglienza

    Mille posti di accoglienza in più e un'ambulanza sempre a disposizione. Sono queste le novità del piano inverno 2005/2006 per dare una mano alle persone senza fissa dimora. Sono circa 8.000 i senza tetto nella nostra città e perché tutti possano avere un tetto e un pasto caldo sono stati già aumentati di 400 unità i posti nei centri di accoglienza, in tutto entro la fine di Dicembre saranno 4.176, 1.000 in più rispetto all'anno scorso. Pronte anche le isole della solidarietà, tende di accoglienza e transito dove chi ha più bisogno può trovare un pasto caldo e un letto, oltre a quella di Castel Sant'Angelo sarà allestita una nuova tenda nell'area dell'ospedale San Camillo Forlanini. Un'ambulanza del 118 con personale medico sarà sempre pronta presso un centro di accoglienza ed agirà in stretta sinergia con la sala operativa sociale, che come gli altri anni, 24 ore su 24 avrà il compito di smistare le richieste di aiuto.

    "Il passo più importante -afferma la responsabile della Protezione Civile Roma Patrizia Cologgi -è quello di riconoscere l'esistenza di queste persone. Senza ipocrisia dobbiamo far tutto quello che si può per aiutare i senza tetto e ammettere che hanno i loro diritti e una dignità."

    Due bus della solidarietà viaggieranno tutte le notti, uno al centro storico e l'altro nel litorale romano, per assistere le persone che vivono nella strada e per accompagnarle nei centri di accoglienza. Per combattere il freddo sono pronte 10.000 tra coperte e sacchi a pelo e 30.000 capi d'abbigliamento, la rete delle 8 mense cittadine penserà invece a distribuire 2.600 pasti al giorno.

    Numero Verde Sala Operativa Sociale: 800.44.00.22
  • Link Protezione Civile
  •  

    100 Chili di Khat Sequestrati a Fiumicino. La Nuova Droga "Fiutata" dalla Finanza

    Si chiama "Khat" ed è la nuova droga etnica che viene dall'Africa e dall'Arabia, se assunta produce effetti simili all'anfetamina e alla cocaina. All'aeroporto di Fiumicino la Guardia di Finanza ne ha sequestrati 100 chili pronti ad essere immessi nel mercato romano. Ad accorgersi della sostanza stupefacente è stato Dazar, un giovane cane antidroga che ha fiutato gli aromi in due valige nere. I due corrieri di droga si sono giustificati spiegando che si trattava di una costosa e raffinata varietà varietà di "insalata africana", introvabile in Italia e acquistata ad Amsterdam per il compleanno di un amica. Il ventisettenne e il trentaquattrenne, entrambi Somali e residenti in Olanda sono stati però fermati e poi denunciati per traffico internazionale di droga. A confermare i sospetti dei finanzieri sono state le analisi di 400 mazzetti di piantine color verde e rosso, si trattava infatti di Khat. La sostanza, che da un paio di anni viene importata illegalmente nel nostro paese, cresce nelle regioni meridionali dell'Arabia, nello Yemen, in Zambia e nelle aree lungo il Nilo dove la masticazione delle foglie del Khat è considerata pratica religiosa.
  • Informazioni sulla droga Khat
  •  

    Campioni del Basket a Roma per il prossimo Nba Europe Live Tour

    Mancava da tanto il grande basket in Italia, precisamente da 18 anni, ma tra 10 mesi finalmente il pubblico romano potrà assistere ad uno spettacolo grandioso. E' la capitale infatti, la città prescelta dal Nba Europe Live Tour. Il prossimo 6 ottobre, al Palalottomatica, la Virtus Roma sfiderà i Phoenix Suns.
    Ma le stelle americane si fermeranno a roma più giorni, dal 4 al 9 di ottobre, anche se il loro giro nel vecchio continente proseguirà per terminare poi a Colonia, dove le 4 squadre protagoniste dell’evento sportivo e mediatico insieme, si confronteranno in un quadrangolare. La presentazione dell’attesa manifestazione c’è stata in Campidoglio. Seduti allo stesso tavolo George "iceman" Gervin, una delle leggende dell’Nba, Messick Andrew, vicepresidente degli affari internazionali nba, Claudio Toti, presidente della Virtus Roma, Rosario Bifulco, presidente e amministratore delegato di Lottomatica. Non poteva mancare il sinadaco Veltroni, che ha fortemente voluto i campioni americani a roma, ma che soprattutto è un grande tifoso di basket:

    "Finalmente l'Nba arriva a Roma, sarà una bella manifestazione in cui coinvolgeremo anche i bambini, ci sarà la possibilità per loro di incontratre i campioni del basket"

     

    Aumentano le Strisce Blu: Fusione Avvenuta tra Atac e Sta

    Fuse Atac e Sta sono ora un'unica azienda sulla mobilità. Si chiama Atac Spa e oltre a gestire il trasporto pubblico, come sempre è avvenuto, si occupa anche di quello privato come semafori, strisce blu e ztl. La fusione permetterà dunque una gestione integrata pubblico privato nella speranza di ottimizzare le risorse a disposizione e migliorare le condizioni generali del trasporto capitolino. E' stata una delibera comunale del Luglio 2004 a prevedere la fusione. Tra i compiti assegnati alla nuova società, la funzione di pianificazione e controllo del trasporto pubblico locale, la bigliettazione, la gestione della sosta e la valorizzazione del patrimonio conferito. Le funzioni tecnico ingegneristiche connesse alle linee metropolitane, oggi presenti in Sta, verranno trasferite a Roma Metropolitane srl, mentre le funzioni di supporto e gestione tecnica del nuovo piano regolatore generale (fino ad oggi anch'esse di pertinenza della Sta) confluiranno dentro Risorse per Roma Spa. Una nuova società infine si occuperà della manutenzione dei treni e del materiale rotabile. Insieme al programma di riassetto societario delle aziende di trasporto è previsto anche l'affidamento diretto del trasporto pubblico di superficie e dei servizi della metropolitana in favore di Trambus Spa e Met.Ro Spa. I contratti di servizio con le due società verranno stipulati direttamente dal Comune di Roma e l'affidamento del servizio durerà 7 anni, dal 2005 al 2011, per una produzione iniziale di circa 144,5 milioni di km/vettura annui che, nel 2011, dovrà salire a 154,5. La fusione di Atac e Sta significa poi che gli incassi dei parcometri, finora andati alla Sta e reinvestiti per semafori e sosta, confluiranno nelle casse di Atac, per essere impiegati nel trasporto pubblico. Una novità non di poco conto, visto che ogni anno alla Sta entrano 24 milioni di euro grazie alle strisce blu, mentre l'Atac ha un disavanzo che si aggira intorno ai 100 milioni di euro.

    13 dicembre 2005 

    Infortuni sul Lavoro: secondo l'INAIL Aumentano gli Incidenti Mortali

    Resta stabile nel Lazio il numero degli infortuni sul lavoro, ma aumenta quello degli incidenti mortali, soprattutto nel settore delle costruzioni edili. Secondo il Rapporto dell'Inail, l'Istituto Nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni, presentato questa mattina dal direttore regionale Antonio Napolitano, nel 2004 sono stati 58.230 gli infortuni sul lavoro (contro i 58.386 del 2003). 109 di questi sono mortali (11 in piu' rispetto al 2003). Il settore maggiormente colpito risulta quello delle costruzioni edili con 19 casi e dei trasporti (17 casi). Seguono il commercio (con 14 incidententi) e l'agricoltura (con 12).
    Su 109 casi mortali, 29 avvengono in itinere, ovvero durante il viaggio da casa verso il posto di lavoro. La provincia di roma si conferma, poi, l’area piu’ multietnica con 7,7 stranieri ogni 100 abitanti. Solo nel 2004 sono stati 3.800 gli infortuni che hanno coinvolto gli extracomunitari.

     

    Ucciso a Colpi di Pistola a Casal del Marmo

    Ha confessato l’uomo che la scorsa notte ha ucciso a colpi di pistola un giovane di appena treneta anni. Si tratto dello zio della vittima, un cinquantaquattrenne fermato per omicidio volontario che ha affermato di aver risposto al fuoco. E' accaduto intorno alla mezzanotte all’angolo tra via Bernezzo e via Casal del Marmo, vicino via Boccea.
    La vittima, si chiamava Andrea Bennato, e era gia' noto alle forze dell'ordine come rapinatore di banche. E' stato ammazzato, praticamente sotto la sua abitazione, al secondo piano di una palazzina che si affaccia su via Bernezzo, dove viveva con la moglie e due figli. Secondo una ricostruzione dell'accaduto fatta dagli agenti della Squadra Mobile, l'omicidio potrebbe essere scaturito da una lite tra due ragazze e un ragazzo. Bennato, sarebbe intervenuto per difendere una delle giovani. Così da futili motivi si è passati alle minacce e poi agli spari che secondo gli investigatori sarebbero stati almeno 12. uno di questi ha colpito andrea alle spalle che è stato immediatamente trasportato al Policlinico Gemelli, dove e' deceduto. Gli agenti della sezione Omicidi della Squadra mobile di Roma stanno ora ricostruendo la dinamica dell'omicidio e il contesto in cui e' maturato. Per il momento si ascoltano ancora parenti e amici della vittima. dagli esami balistici, sembra che i colpi siano giunti dall’alto, probabilmente da questo terrazzo, l’ingresso di una palazzina da cui si poteva ben osservare tutta la scena del litigio. Ancora non sono emerse novità dal sopralluogo della polizia scientifica che ha setacciato il fossato che corre tra via casal del marmo e il grande raccordo anulare. Qui, secondo quanto dichiarato dall’omicida, sarebbe stata gettata l’arma del delitto, una semiautomatica 9 per 21.

     

    Sentenza Sull'Omicidio Paola Bianchi: 6 Anni e 4 Mesi a Luca Marmigi

    A quasi due anni dalla morte di Paola Bianchi arriva la sentenza di primo grado per Luca Marmigi, l'uomo era con la ragazza la notte del 23 Dicembre 2003 e che per l'accusa è responsabile di un comportamento negligente della morte della donna. 6 Anni e 4 Mesi di carcere, questo il verdetto del giudice per l'udienza preliminare: omicidio colposo, occultamento di cadavere e simulazione di reato i capi di imputazione per Luca Marmigi che aveva scelto il rito abbreviato. Marmigi è stato condannato a pagare alla famiglia Bianchi 270 mila euro di danni, è stata quindi accolta la richiesta del Pubblico Ministero che aveva chiesto per Marmigi 7 anni e 4 mesi.

    Paola Bianchi fù trovata morta alla passeggiata del Gianicolo il 23 Dicembre del 2003, la versione di Marmigi non convinse da subito gli inquirenti, l'uomo disse di aver lasciato Paola quella notte al Gianicolo ancora viva, dopo un litigio. Poi non ricevendo risposta al telefono, sarebbe tornato alla passeggiata quando sul posto erano già presenti i Carabinieri. Diversa la versione dell'accusa, l'uomo avrebbe dato a Paola un ansiolitico per farla calmare dopo una lite, poi la crisi cardiaca della giovane e il tentativo di Marmigi di rianimarla con un massaggio cardiaco, una condotto considerata negligente dal giudice, Marmigi avrebbe dovuto accompagnare Paola in Ospedale. Poi l'uomo avrebbe lasciato il corpo sul ciglio della strada per simulare un'aggressione e sottrarsi alle sue responsabilità. Il litigio sarebbe scoppiato dopo che Marmigi aveva deciso di troncare la relazione con Paola. Oltre all'omicidio colposo e all'occultamento di cadavere è stata riconosciuta dal giudice anche la simulazione di reato, poichè l'imputato ha fornito in aula una versione diversa da quella che gli inquirenti ritengono sia la realtà.

    12 dicembre 2005 

    Chiude La Domus Aurea. Serviranno Almeno 2 Anni di Lavori

    Troppe infiltrazioni d’acqua, troppo alto il rischio di crolli. E’ per questo che la domus aurea chiude, le piogge intense di questi giorni hanno aggravato una situazone che perdura da anni, cosi’ come da anni la Soprintentenza tiene sotto controllo il livello di umidità all’interno della struttura. rilevazioni che hanno evidenziato un sito delicato e a rischio, sia per i preziosi affreschi di epoca imperiale, sia per le stesse strutture portanti. La notizia della chiusura forzata della domus aurea arriva dal ministero dei beni culturali, serviranno almeno due anni di lavori e 5 milioni di euro per ripristinare una condizione di sicurezza per chi visita il sito.
    La domus aurea dopo un lungo restauro tornò visitabile sul finire degli anni 90. Da quel momento la Soprintendenza di Roma ha monitorato tutti i cambiamenti climatici all’interno della struttura. Le forti piogge hanno indebolito ulteriormente lo strato di malta che tiene insieme le strutture murarie e gli affreschi, quindi è aumentato il rischio di cedimenti di intonaci. Ma non solo la domus aurea, la grandiosa residenza imperiale di Nerone, soffre la minaccia del tempo e dell’acqua, secondo il ministro dei beni culturali Rocco Buttiglione anche le terme di caracalla sono a rischio. Un problema che investe molti siti archeologici di roma che necessitano cure, manutenzioni straordinarie e soprattutto denaro da investire nei restauri e nei controlli. Il taglio di 48 milioni della finanziaria ai beni culturali dice il ministro sono un brutto segnale e devono essere ritirati. Intanto resta l’urgenza per la messa in sicurezza del sito di colle oppio, 5 milioni che il tesoro dovrà sborsare subito per evitare cedimenti di intonaci e affreschi.




    Powered by Blogger
    and Blogger Templates
    Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

    Hit Counter
    Hit Counter
    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
    The Safe city