22 dicembre 2005 

Disastro Ferroviario a Roccasecca: Si Attende La Perizia sulla Scatola Nera

Non ce l'ha fatta Antonio Vallillo, uno dei feriti gravi nello scontro tra i treni avvenuto martedì scorso a Roccasecca. Dopo due giorni di coma l'uomo, 49 anni è morto al Policlinico Umberto I. Restano in gravi condizioni la figlia di otto anni e la moglie, mentre gli altri due figli di 17 e 12 anni, da Cassino, dove sono ricovertati verranno trasferiti in giornata a Roma. Intanto la Procura della Repubblica di Cassino ha aggiunto al reatro di disastro quello di omicidio colposo, mentre gli inquirenti proseguono con gli interrogatori.
Da alcune indiscrezioni sembrerebbe che la versione dei due macchinisti, che avevano dichiarato di aver avuto via libera dal semaforo che risultava verde, sia stata smentita dal capostazione di Roccasecca che invece asserisce che il semaforo, almeno subito dopo lo scontro era rosso. Al momento comunque non ci sarebbero ancora indagati e si attendono i risultati delle perizie sulla scatola nera del convoglio che era stata recuperata subito dopo lo scontro. Ieri pomeriggio tra rottami i tecnici hanno effettuato un sopralluogo dei tecnici ma per ora tutta l'area rimane sotto sequestro e la circolazione dei treni prosegue su un binario solo.

20 dicembre 2005 

Duplice Omicidio a Porta Furba: Madre e Figlio Uccisi nel Sonno

Tragedia familiare alla periferia di Roma. Una donna e suo figlio sono stati trovati morti oggi pomeriggio in un appartamento in via dell'Acquedotto Alessandrino, nel quartiere romano di Torpignattara. Si pensa a un duplice omicidio messo in atto qualche giorno fa dal marito della donna: l'uomo è stato trovato domenica nella sua auto, stroncato da un infarto.
Patrizia Valentini, 50 anni, e il figlio Fabio, 25 anni, con un disagio psichico, sono stati uccisi ognuno nel proprio letto. Secondo il medico legale i due erano morti da qualche giorno e sarebbero stati uccisi nel sonno, con molta violenza con un oggetto non ancora trovato dagli investigatori. La donna è stata decapitata e secondo alcune indiscrezioni la testa, tagliata probabilmente con un'ascia o un oggetto molto affilato, non si troverebbe nell'appartamento.
Inizialmente si era pensato a un omicidio-suicidio, forse dovuto proprio alla malattia del ragazzo. Ma ci sono volute alcune ore per portare i carabinieri sulla strada di quella che era la verità. Il sospetto degli investigatori è nato quasi subito, mettendo in relazione la morte di un uomo trovato poco distante dall'abitazione nella sua auto, nella notte tra sabato e domenica, colpito da un infarto.
Quell'uomo era Domenico Tartaglia, 67 anni, in pensione da qualche anno. La sua morte, potrebbe essere arrivata proprio per il dolore di un gesto istintivo e disperato che aveva compiuto forse, qualche giorno fa. L'uomo ha poi coperto i corpi e ha scritto qualche parola su un biglietto facendo riferimento ai problemi di relazione con la moglie e con il figlio, ha poi lasciato il foglio sul comodino.

 

Affitti in Nero: a Roma Secondo i Controlli delle Fiamme Gialle 9 Case Su 10 Evadono le Tasse

Affitti in nero agli studenti delle università di Roma. Un affare che per il momento al fisco in termini di mancati introiti è costato 50 milioni di euro. A scoprirlo la guardia di finanza alla fine di una maxi operazione che ha portato a controllare 8.000 appartamenti nei quartieri limitrofi agli atenei capitolini. Roma è seconda in Europa per il caro affitti con 21 euro e 7 centesimi al metro quadro, la capitale segue immediatamente Londra ed è di gran lunga più cara di Milano. Un monolocale costa intorno ai 1000 euro, per un appartamento con una camera e un soggiorno si spendono circa1300 euro mentre un appartamento con due camere da letto e soggiorno non costa meno di 1500 euro.
A pagar care le conseguenze dell’aumento degli affitti sono soprattutto gli studenti, che spendono tra i 300 e i 500 euro per una camera singola vicino alle Università.

19 dicembre 2005 

Incidente Sul Lavoro: Operaio Muore a Centocelle

41 anni egiziano, con un permesso di soggiorno regolare. E' caduto da circa 20 metri, mentre allestiva il ponteggio tra il quinto e il sesto piano di uno stabile a Centocelle, al civico 94 di Via Federico Delpino. Un'altra morte bianca che riguarda un lavoratore nero, su un cantiere privato stavolta, la ditta che sistemava i ponteggi aveva ricevuto in subappalto il lavoro dall'azienda titolare della ristrutturazione dello stabile. Intorno alle 11, l'operaio ha perso l'equilibrio, non aveva nessuna cintura di protezione assicurata al ponteggio ed è precipitato dal quinto piano cadendo nel cortile dell'edificio. L'uomo è morto sul colpo e dopo pochi minuti sono arrivati sul posto i carabinieri della stazione di Centocelle per i rilievi. Sono stati sentiti i responsabili del cantiere per verificare la posizione dell'operaio, pagato in nero, e per valutare la responsabilità degli addetti alla sicurezza del cantiere. Subapalti e lavoro sommerso spesso si traducono in mancanza degli standard minimi di sicurezza come spesso accade è un lavoratore extracomunitario a rimetterci la vita, un operaio che per necessità è costretto ad accettare lavori precari e pericolosi. Dall'inizio dell'anno è la tredicesima morte bianca a Roma. In Regione si discute della costituzione di un osservatorio sulla sicurezza da affiancare ai controlli effettuati dalle Asl sui cantieri.

 

Regali Pericolosi: La Guida dei Giocattoli Sicuri è dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Attenti ai giocattoli pericolosi. Sono sempre più diffusi i giochi non omologati o inadatti all'età dei bambini. A Natale, tempo di regali, è quindi necessario scegliere con cura quello che si acquista. Per questo, l'Ospedale Pediatrico «Bambino Gesù» ha pubblicato sul suo sito la guida all'acquisto del giocattolo sicuro.
Lo scorso anno, nel periodo che andava dalla metà di novembre 2004 al 7 gennaio 2005, al pronto soccorso del Bambino Gesù sono giunti ben 9.214 bambini, di questi circa 354 per incidenti accaduti in casa durante il gioco. Il 10% dei bimbi che si è fatto male in casa, presentavano condizioni gravi che ne hanno richiesto il ricovero. Tra gli incidenti più frequenti ci sono l'inalazione di piccole parti che rischiano di mettere a repentaglio la vita, ma anche le ferite prodotte da giocattoli ridotti in pezzi, o le reazioni allergiche ai loro componenti. Oltre al decalogo sulla sicurezza, l’ospedale Bambin Gesù ha redatto anche una guida per un acquisto consapevole di doni a misura di bambino.


  • Guida ai giochi di Natale Sicuri



  • Powered by Blogger
    and Blogger Templates
    Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

    Hit Counter
    Hit Counter
    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
    The Safe city