03 febbraio 2006 

E' Morto l'Ultimo Figlio del Duce. Il Jazzista Romano Mussolini

Se ne è andato nella notte il jazzista Romano Mussolini, uno dei cinque figli del duce.
Aveva 79 anni: era nato nel 1927 a Cartena di Forlì.

Era ricoverato all'ospedale Sandro Pertini dal 21 gennaio. I funerali del papà di Alessandra Mussolini, candidata a sindaco di Roma, si terranno domani 4 Febbraio alla chiesa dei Santi Angeli Custodi di Piazza Sempione.

''Sono addolorato per la morte di Romano Mussolini, - commenta il sindaco Walter Veltroni -una personalita' che ha contribuito, in anni lontani e difficili, a diffondere e rendere popolare in Italia la straordinaria forza artistica del jazz. Quando, settimane fa, venne ricoverato in ospedale, ha proseguito il sindaco, gli trasmisi la preoccupazione e la vicinanza della citta', che ora lo ricordera' fra gli innovatori della cultura musicale del nostro Paese. La figlia Alessandra, tutti i suoi familiari e gli amici sentano in questo momento la partecipazione affettuosa dell'amministrazione e dei cittadini al loro dolore.''

01 febbraio 2006 

Frode al Fisco: 14 Milioni di Euro di Evasione dell'Iva in Automobili Vendute.

Erano membri del clan mafioso Gallace e avevano messo in piedi, con quartier generale a Nettuno, un'organizzazione dal giro d'affari di 70 Milioni di Euro. Compravano auto all'estero, in Germania e Spagna senza pagare l'Iva e poi le vendevano facilmente a prezzi stracciati. Dopo due anni di vetture vendute, soprattutto nella zona del litorale e a Roma, la finanza ha accertato un'evasione fiscale pari a 14 Milioni di Euro.

Il sistema utilizzato per evadere l'iva è detto "a carosello" e prevedeva la nascita di società fantasma, nell'acquisto delle auto le aziende create ad hoc erano intestate a prestanomi e con sedi inesistenti. La guatdia di finanza, nel corso dell'operazione "Hammer", ha arrestato 12 persone tra Anzio e Nettunao. Intercettazioni telefoniche, pedinamenti e accertamenti bancari hanno incastrato l'organizzazione malavitosa, i baschi verdi hanno inoltrre sequestrato timbri di autorità spagnole, utilizzate per falsificare documenti. I 12 arrestati dovranno ora rispondere di falso in bilancio.

30 gennaio 2006 

Accendevano Mutui e Poi Sparivano Con i Soldi delle Banche

Chiedevano mutui dopo aver ottenuto una procura a vendere e riuscivano a farsi dare soldi dalle banche per valore di gran lunga superiore all’immobile acquistato. Dopo aver pagato le prime due o tre rate del mutuo sparivano.
E’ la truffa scoperata dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza e che ha già fatto scattare gli arresti per sei persone. Il giro d’affari è di almeno 6 milioni di Euro.

I due truffatori, il perito e il proprietario dell’agenzia immobiliare facevano guadagnare ogni truffa dai 100 ai 150 mila euro. I casi accertati sono tra gli 80 e i 100 e le indagini sono ancora in corso.
Tra i sei arrestati c’è il titolare di una prestigiosa agenzie immobiliare e presidente del Formia Calcio, un ingegnere relatore di perizie e perito fiduciario di banche, due segretarie, un mediatore finanziario e un procacciatore d’affari.
Dovranno rispondere di associazione a delinquere, truffa e falso ideologico e materiale e ricettazione

 

Stazione Termini: Treni Soppressi e Disagi per Mancanza di Manutenzione

Sono 4 i treni soppressi tra quelli in partenza e in arrivo alla stazione Termini. A lasciare a piedi i passeggeri sono la manutenzione e la neve che ha paralizzato il nord Italia. I disagi per i collegamenti con Milano, Bergamo e le stazioni intermedie Bologna, Reggio Emilia, Modena, Parma, Piacenza, Cremona, Brescia e Firenze dureranno fino al 5 febbraio.

In tutta la rete nazionale sono 18 gli eurostar soppressi e che necessitano di una manutenzione straordinaria, segno che – commentano i sindacati – "il sistema è al collasso" , mentre da Trenitalia di affrettano a chiarire che si tratta solo di uno stess da neve, di guasti momnetanei dovuti al freddo. Oltre ai treni soppressi i viaggiatori lamentano anche ritardi. Questi coinvolgono treni che collegano Roma sia col nord che col sud Italia.

Ai viaggiatori già in possesso del biglietto dei treni cancellati Treniatlia offre le seguenti opportunità:
• il rimborso integrale del biglietto
• la prenotazione su un altro Eurostar
• ancora il rimborso della differenza del prezzo del biglietto se viene utilizzato un collegamento alternativo

Per avere informazioni è sempre attivo il numero del call center di Trenitalia 892021. Il costo della chiamata arriva a un massimo di 1 euro e 26 centesimi al minutio, scatto alla risposta a parte. Gratuito è invece l’800.89.20.21.
infine e’ possibile consultare il sito internet www.trenitalia.com

 

Roma - Livorno: Svastiche All'Olimpico Nel Giorno Della Memoria.

Sugli spalti dell'Olimpico sono tornate svastiche e croci celtiche. Era già successo l'anno scorso, una domenica di fine settembre. Si è ripetuto questo pomeriggio. Giocava la Roma contro il Livorno e in curva sud, culla del tifo giallorosso, al fischio d'inizio sono comparse le bandiere e gli striscioni della vergogna: il volto del Duce, la croce uncinata e quella celtica, simboli delle frange più estreme della destra. Simboli che sono rimasti lì per tutto il primo tempo e buona parte del secondo senza che le forze dell'ordine intervenissero. C'era pure un lungo striscione bianco sul quale era scritto: "Lazio-Livorno: stessa iniziale, stesso forno". Un gesto tanto più vergognoso perché compiuto nella settimana che ricorda al mondo la tragedia della Shoah.

Le reazioni. Condanna, non poteva essere altrimenti, è giunta dalla comunità ebraica. Vittorio Pavoncello del gruppo ebrei di Roma, ha definito l'esposizione di simboli nazifascisti "un fatto gravissimo contro il quale dovrebbero intervenire le autorità sportive". Da parte sua, il presidente della Roma si è limitato a un tiepido auspicio rivolto ai tifosi della sua squadra: "Mi piacerebbe - ha detto Franco Sensi - che la politica restasse fuori dagli stadi". Stesse parole ha usato il sindaco di Roma ma il tono è stato più duro e la condanna del gesto netta e senza appello: "La politica deve stare fuori dagli stadi - ha detto Walter Veltroni - ma tanto più deve stare fuori l'apologia del regime nazista che tanto orrore e morte ha portato nel mondo". "Roma è la città della deportazione degli ebrei, Roma è la città delle Fosse Ardeatine", ha sottolineato Veltroni. "Simili comportamenti non possono più essere tollerati".




Powered by Blogger
and Blogger Templates
Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Hit Counter
Hit Counter
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
The Safe city