22 aprile 2006 

Pedofilo Chiede la Castrazione Chimica

Chiede di essere sottoposto alla castrazione chimica. E' disposto a tutto pur di dimostrare che non sono un mostro.

E' la proposta shock di Fausto Cusano arrivata dopo due ore di interrogatorio senza un attimo di respiro. Il 38enne, allenatore di una scuola calcio dell'Eur, è finito in carcere assieme ad altre diciassette persone per un giro di violenze sessuali su almeno duecento bambini e ha chiesto al pm Gloria Attanasio e al Gip Renato La Viola la stessa "chance" che viene offerta ai pedofili americani.

"Sono pronto ad andare negli Usa o a parlare con il ministro della Giustizia per studiare il modo di accontentare il mio cliente - dice il suo difensore, Giancarlo Marini - so che non ci sono precedenti in Italia né possibilità del genere nel codice penale ma le leggi si possono cambiare".

Fausto Cusano era finito in carcere nel luglio scorso, quando un ragazzino francese lo accusò di averlo molestato durante una trasferta in Umbria. Nel suo appartamento, la polizia sequestrò le cassette che riprendevano assieme a centinaia di bambini, molti dei quali romeni. Ma la squadra mobile romana stava indagando da tempo sul gruppo di pedofili che frequentavano in campo nomadi di Tor Fiscale e di cui faceva parte anche l'allenatore.

L'uomo è accusato di aver abusato di alcuni bambini dopo avergli somministrato dei sedativi e di aver registrato materiale video installando telecamere negli spogliatoi e nelle docce.

Intanto proprio a Tor Fiscale ieri la protesta delle mamme che hanno convocato un assemblea del comitato di quartiere. Alcuni genitori minacciano di bloccare la via Appia se non ci saranno piu' controlli anti-pedofili nella zona...

 

Ponte del 25 Aprile. 10% di Turisti in più rispetto al 2005

Boom di turisti per il ponte del 25 aprile. A Roma secondo le stime di dell’associaizone delle agenzie di viaggio, la Fiavet Lazio, gli arrivi toccheranno il 10% in più rispetto all’anno scorso.

Per l’occasione, molti bus sono stati deviati o rallentati per non ostacolare i cortei organizzati in occasione del giorno della liberazione. Porte aperte per musei e siti archeologici. I negozi chiuderanno le serrande solo martedì per rimanere aperti lunedì 24 ore su 24.

Le manifestazioni del 25 sono state programmate da porta San Paolo, alle 9.30 da piazza dei Mirti a piazza delle Camelie, mentre alle 10.20 partirà il gran premio liberazione di ciclismo da Caracalla. Tra auto, treni e aerei, sono in tanti ad essersi già messi in viaggio. Nelle previsioni di trenitalia saranno un milione e mezzo i viaggiatori che prenderanno il treno durante il prossimo 'ponte' del 25 aprile per raggiungere luoghi di vacanza. In vista del tutto esaurito la soscietà consiglia di vetrificare la disponibilità di posti visitando il sito http://www.trenitalia.it/ su strade e autostrade invece sono previsti 13 milioni di veicoli.

I primi spostamenti sono inziati già ieri, mentre i rientri si concentreranno martedì pomeriggio e nella mattina di mercoledì 26. Per agevolare il traffico, fa sapere il gruppo autostrade, sono stati rimossi tutti i cantiweri di lavoro. I mezzi pesanti non potranno circolare domenica e martedì dalle 8 alle 22. I tratti nei quali si prevedono traffico intenso sono l’autosole tra Milano e Bologna e l’A1 tra Roma e Napoli. Sia sui treni che sulle grandi arterie sono stati intensificati i controlli e i servizi di assistenza ai viaggiatori. In ogni caso prima di chiudere la porta di casa si consiglia di verificare le condizioni del traffico sul sito internet www.autostrade.it

21 aprile 2006 

Alemanno Candidato Unico della Cdl Sfida Veltroni

La corsa alla poltrona del Campidoglio per il candidato unico del centrodestra parte dal campo rom di via Cesare Lombroso. Fresco dell’investitura da parte dei vertici della cdl, avvenuta solo ieri sera, Gianni Alemanno ha festeggiato il natale di Roma con un’iniziativa che lo ha portato in giro nei Municipi romani.

“ripulire roma del degrado” questa la parola d’ordine per la squadra di volontari, quasi tutti giovani e studenti universitari, che si sono presentati con scope e rastrelli per aiutare l’ama a far piazza pulita di rifuti di grosse dimensioni accumulati tra il campo nomadi e le scuole del XIX Municipio, Cartesio e Rosa Luxembourg.

Dopo la notizia del ritiro delle candidature di Mario Baccini, Alfredo Antoniozzi e Mauro Cutrufo, Alleanza Nazionale, già primo partito dello schiramento del centrodestra a roma, parla anche di una lista unica. Così come il centro sinistra sarà unito nel dare il proprio sostegno a Walter Veltroni, anche An e Forza Italia, supportate da Udc e Dc, correranno unite alle amministraative di fine maggio.

L’idea sarebbe paritita dal coordinatorre romano degli azzurri Giampaolo Sodano, ma avrebbe trovato immediato consenso da parte degli altri leader dei partiti. Rimane ancora aperta invece la partita sul vicesindaco: molto probabilmente sarà scelto tra gli esponenti di Forza Italia, l’ex candidato Antoniozzi potrebbe aver la meglio sulla coordinatrice regionale Beatrice Lorenzin. In qualsiasi caso, poche speranze per Mario Baccini, che se ieri aveva disertato le due riunioni della cdl, ha però promesso di prezsenziare la conferenza stampa di domani. Solo allora infatti la candidatura unica di Alemanno verrà formalizzata e, forse, spunteranno anche i nomi di vicesindaco e presidenti dei municipi.

LParisi

 

Videopoker Illegali. Controlli in Tutta la Città

Da videopoker a semplice gioco video. Era questo il sistema con cui gli esercenti eludevano i controlli sulle macchinette mangiasoldi.

La guardia di finanza ha effettuatto controlli in tutta la citta’ sul settore del gioco d’azzardo e sequestrato 120 giochi illegali.

32 persone, titolari dei locali dove si trovavano le macchine, sono state denunciatetra i nuovi sistemi escogitati per nascondere i giochi vietati anche un semplice filo di rame con cui la scheramata video passava dal videogame al poker. Un giro d’affari enorme secondo quanto stimato dalla Guardia di Finanza. Il rischio di essere scoperti valeva però la pena visto che un singolo apparecchio può incassare fino a 100 mila euro l’anno. Meno redditizia, invece, la posizione dei giocatori la cui vincita sempre attraverso meccanismi elettronici veniva decisa dai titolari del locale.

19 aprile 2006 

Pedofilia: 36 Persone Indagate, Adescavano i Bambini

Adescavano bambini in un campo rom a tor fiscale, agli angoli delle strade, nelle metropolitane, perfino negli spogliatoi di una scuola calcio.

E' una orrenda storia quella scoperta dalla quarta sezione della squadra mobile e dalla polizia scientifica di roma, che questa mattina hanno emesso 18 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di 12 italiani e sei romeni. 200 i bambini che avrebbero subito molestie e violenze, quasi tutti extracomunitari, ma sono coinvolti anche bimbi italiani.

36 in tutto gli indagati, tra cui persone cosiddette insospettabili: un commerciante, un attore, un autore di canzoni, un agente di viaggi e un allenatore di calcio, Fausto Cusano, gia’ arrestato a luglio scorso mentre stava per abusare di un allievo durante uno stage calcistico in umbria. L’uomo che lavorava in una scuola calcio all’eur, sfruttava il suo mestiere per avvicinare i ragazzini e li filmava con una telecamera nascosta negli spogliatoi.

Gli agenti hanno scoperto una vera e propria rete criminale di gente che passava le giornate a contattare i bambini, preferibilmente tra i 10 e i 13 anni, a scambiarsi indirizzi, informazioni e commenti sulle loro prestazioni sessuali. Durante le perquisizioni sono state trovate 200 videocassette con scene di abusi e violenze su minori anche narcotizzati.

Le violenze avvenivano in case private ma anche in strada: a porta portese, alla stazione tiburtina, a piazza della repubblica, a valla giulia e sotto allla stazione anagnina della metropolitana. Gravi le imputazioni nei confronti dei 18 arrestati, che vanno dalla violenza sessuale su minori allo sfruttamento della prostituzione minorile, all’estorsione aggravata.

Renzop

18 aprile 2006 

Arrestato a Roma Stefano Ricucci

L'immobiliarista Stefano Ricucci è stato arrestato dalla Guardia di finanza: le accuse sono di aggiotaggio, di false fatturazioni e occultamento di scritture contabili. Le fiamme gialle lo hanno prelevato - su ordine della Procura di Roma - in una delle sedi della sua società, la Magiste, in viale Regina Margherita, subito dopo il suo rientro nella capitale dalle vacanze di Pasqua. Trascorse a Ischia, insieme alla moglie Anna Falchi.

Secondo le ipotesi dei magistrati Rodolfo Sabelli e Giuseppe Cascini, l'immobiliarista stava tentendo di compiere operazioni illecite nel ricollocamento del pacchetto di quote Rcs in suo possesso. E l'arresto sarebbe dovuto al pericolo di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato. Emesse anche altre tre ordinanze di custodia cautelare, di cui una destinata a un pubblico ufficiale; le ipotesi di accusa, in questo caso, sono violazione del segreto di indagine e favoreggiamento. Ricucci è stato portato nel carcere romano di Regina Coeli; l'interrogatorio di garanzia è stato fissato per giovedì.

Una vicenda che fa scalpore. Anche perché il protagonista è stato al centro della più rapida e chiacchierata scalata nel cuore della finanza italiana. Il quarantaduenne uomo d'affari ha tentato infatti di acquisire il controllo del Corriere della Sera. Un'operazione, la sua, condotta completamente sul mercato. Con un affondo deciso che, l'estate scorsa, lo ha portato a incrementare quotidianamente la propria quota in Rcs Mediagroup.

Inoltre, con il 4,9% detenuto in Antonveneta e in Bnl - di cui è diventato anche consigliere, varcando per la prima volta la soglia di uno dei grandi cda - Ricucci è stato protagonista in tutte e tre le grandi partite finanziarie del 2005. Al centro delle cronache economiche, si è guadagnato anche la ribalta del gossip, grazie al matrimonio con Anna Falchi, sempre nell'estate scorsa.

Subito dopo, però, comincia il declino. Suo e della sua Magiste. Un cambio di rotta dovuto soprattutto alle inchieste giudiziarie sulla scalata Rcs e sulle opa su Antonveneta e Bnl. Indagini che hanno già portato all'arresto di Gianpiero Fiorani e alla caduta dell'ex governatore di Bankitalia, Antonio Fazio. Ed è proprio in una delle intercettazioni pubblicate dai giornali, a proposito di queste inchieste, che Stefano Ricucci pronuncia una definizione che gli resta appiccicata addosso: quella sui "furbetti del quartierino".

 

La Rivincita del Velodromo

Da velodromo a cittadella dell’acqua. Dopo piu’ di 40 anni di abbandono il vecchio Velodromo olimpico sarà completamente ristrutturato e trasformato nella città dell’acqua, dello sport e del benessere.

Serviranno un bando di architettura internazionale, 150 milioni di ero e almeno quattro anni di lavori. Ma alla fine saranno realizzate piscine, palestre, un centro medico di riabilitazione sportiva e per persone con ridotta capacità motoria e un centro fitness. Non mancheranno servizi per il quartiere, voluti dal XII municpio: una scuola materna, una media, una biblioteca, una ludoteca e poi negozi, bar e ristoranti. Ci saranno poi aparcheggi su un’area di 30 mila metri quadrati.

All’esterno sarà costruita una pista ciclabile. lunga più di 4 chilometri sarà collegata cn lo svincolo del Tintoretto, la stazione Magliana e la pista ciclabile già esistente sul lato sinistro del tevere. Ad affiancare il campidoglio per il rilancio della struttura anche la Regione Lazio e l’ente Eur. Per l’impresa il Campidoglio acquisirà il complesso delle Tre Fontane, il nodo di scambio della Laurentina e, nei dintorni del’Eur, un nuovo impianto per le due ruote su pista che sarà poi gestito dalle associazioni del ciclismo dilettantistico e dalla federarazione di categoria del Coni.

Il velodromo – insomma – dopo anni di degrado si riprende la rivincita. Il suo progetto risale al 1955 in previsione delle olimpiadi del 60. Venne inaugurato il 30 aprile, ma appena 4 anni dopo fu chiso per un cedimento delole fondamenta a causa del terreno friabile. E la pista, costruita in quercia africana, venne giu’ a causa di una falda acquifera che era stata sottovalutata.

Per la candidatura di Roma alle olimpiadi del 2016 ci vorrà un altro velodromo. Questo sarà costruito al laurentino 38, con una pista di 333 metri. Un’occasione, quest’ultima, anche per il rilancio del quartiere.

 

Assalto ai Musei. A Pasquetta Vince l'Arte

Si è giocato a pallone, si è preso il sole, si è mangiato all’aperto. Il tempo incerto non ha frenato ieri l’esercito di famiglie e gruppi di amici fuori dalla città per la tradizionale scampagnata di pasquetta.

Litorale e castelli romani sono state le mete preferite. A ostia aperte le spiagge libere e i chioschi dei cancelli. Aperti anche gli stabilimenti dove si e’ registrato il tutto esaurito nei ristoranti.
il centro di Roma, invece, e’ stato invaso dai tursiti.

Da venerdi’ santo a ieri le presenze sono state di un milione e mezzo. Grande successo lo hanno registrato i musei e i luoghi d’arte. in totale sono stati 52 mila i biglietti strappati. A cominciare da villa Torlonia, che nel ventennio fascista fu la residenza romana della famiglia Mussolini e che da poco e’ stata completamente ristrutturata e riapserta al pubblico: sono stati 8 mila i visitatori. Come sempre meta privilegiata sono stati i muesei capitolini con quasi 9 mila presenze.
Nel complesso la rete dei muesei civici ha toccato le 21 mila presenze.

Per via del tempo nuvoloso molti romani hanno cominciato il rientro da meta’ pomeriggio, ma il traffico e’ rimasto intenso fino a sera con code fino a 9 chilometri nelle strade che riportano in città.




Powered by Blogger
and Blogger Templates
Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Hit Counter
Hit Counter
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
The Safe city