26 maggio 2006 

Gli Stipendi del Campidoglio: Ecco Quanto Guadagnano Sindaco e Consiglieri

Tutti sanno cosa fa un sindaco e quali sono i suoi impegni... un’attività certo intensa se si pensa che ha spinto Walter Veltroni a trascurare per motlo tempo la sua stessa salute.

Ma come e quanto viene pagata questa particolare professione? quanto guadagnano il primo cittadino di Roma e i colleghi che siedono in aula con lui?

Gli stipendi sono fissati dal decreto n. 119 del 4 aprile 2000 in applicazione della legge Bassanini che fissa le regole in materia di autonomia e ordinamento degli enti locali. In quel testo si stabilisce che il compenso del sindaco dipende dal numero degli abitanti della città che amministra. Si va da un minimo di 1290 euro per i paesi di 1000 abitanti a un massimo di 7798 per le grandi città come Roma.

Una cifra tuttavia indicativa che può variare in più o in meno in base ad altri paramentri come la professione svolta prima di ricoprire la carica di primo cittadino o l’andamento del bilancio comunale rispetto alla media regionale. Tramite delibera motivata è prevista inoltre la possibilità di incrementare la somma così come quella di rinunciarvi del tutto.

Lo stipendio di un assessore comunale è sempre calcolato su base demografica e a Roma ammonta al 65% del compenso del sindaco. I consiglieri invece vengono retribuiti con un semplice gettone di presenza che si aggira attorno ai 100 euro. Una cifra che però non comprende contributi di alcun genere e non è prevista nemmeno l’assistenza sanitaria.

Ile

 

Una Voragine in Strada: Evacuata una Palazzina a Ponte Milvio

Una voragine si è aperta sulla strada, divorando insieme all’asfalto anche una macchina e mettendo in pericolo l’abitazione limitrofa, all’angolo tra via Riano e via Torretta Tiberina nel quartiere Flaminio.

A causare lo smottamento il cedimento di pilastri di asfalto alti 18 metri che avrebbero dovuto sostenere il perimetro del terrapieno che ospiterà il mercato rionale in costruzione. Il crollo, dovuto ad infiltrazioni di acqua è stato probabilmente causato dalla rottura di una conduttura ed è avvenuto intorno poco dopo le sette di questa mattina. L'auto, inoltre, sprofondando, ha rotto una tubazione del gas e una dell'acqua, provocando quindi una fuga di gas e un danno idrico. Sei le squadre di vigili del fuoco al lavoro oltre alla polizia e ai vigili urbani la strada proprio sotto corso francia, in una zona popolata da locali notturni, è stata transennata e chiusa al traffico.

La decisione resa necessaria dal pericolo di ulteriori smottamenti del terrreno, ha provocato non pochi problemi alla circolazione ma anche ai cittadini che si sono visti impedire il passaggio. La palazzina di due piani su via Riano, acquistata dopo una lunga trattativa proprio stamattina per 3 milioni di euro, è stata immdiatamente evacuata. I vigili del fuoco giunti sul posto un quarto d’ora dopo la chiamata hanno messo in salvo dal tetto le due persone che si trovavano all’interno, un anziana signora e la sua badante, ora ospitate da parenti. Ancora non si sa se e quando potrà riprendere l’attività del locale notturno adiacente alla palazzina, mentre le tubature del gas sono state messe in sicurezza.

25 maggio 2006 

Veltroni Operato nel Pomeriggio

Il sindaco Veltroni e’ stato sottoposto oggi ad un piccolo intervento.
La cura antibiotica sta facendo effetto. La febbre si e’ abbassata e nel pomeriggio e’ stato possibile un primo intervento: i calcoli non sono stati rimossi.

E' stato invece riposizionato uno stent nell’uretra a scopo antalgico e antinfiammatorio. A condurre l’operazioe il professor bassi, primario della clinca urologica del Gemelli, dove Veltroni e’ ricoverato da ieri mattina.

In attesa che passi l’infiammazione è stata rimandata per ora l’operazione prevista da tempo per eliminare i calcoli renali che già venti giorni fa avevano portato il sindaco ad un primo ricovero.
A parlare delle condizioni di salute del primo cittadino e’ la moglie Flavia: sta migliorando lentamente, ha detto, adesso bisogna vedere come andra’ la nottata, sperando che la febbre non torni a salire. Dunque massimo riposo e niente stress: i medici sono stati categorici. ridotte al minimo le visite e le telefonate nella stanza 101 al decimo piano, lo stesso dove venne ricoverato più volte anche papa Giovanni Paolo II.

Continua il riserbo dei medici sulle dimissioni dall’ospedale, che non avverranno di sicuro prima di sabato, col rischio di costringere il sindaco a votare nella struttura ospedaliera e a seguire magari la prima giornata di voto dal letto del Gemelli. Salterà quindi il confronto previsto per domani a Matrix con lo sfidante della casa delle libertà Gianni Alemanno. Ad annunciarlo pubblicamente è stato prioprio quest’ultimo, che stamattina non ha rinunciato ad una seconda visita al Gemelli: stavolta non per portare i saluti al suo sfidante, bensi per conoscere i reparti e la situazione del policlinico nell’ambito di una giornata elettorale dedicata alla sanità.

24 maggio 2006 

Veltroni in Ospedale. A Rischio La Campagna Politica

A pochi giorni dalla chiusura della campagna elettorale, il sindaco di Roma Walter Veltroni è stato ricoverato al Policlinico Gemelli per una colica renale con febbre elevata causata da calcolosi. Veltroni, seguito dall'equipe della clinica urologica del Policlinico, diretta dal professor Pierfrancesco Bassi, è sottoposto agli accertamenti del caso e a una terapia antibiotica. Molto probabilmente il sindaco non parteciperà agli appuntamenti di questi giorni, ma il comitato "Veltroni Sindaco" conferma gli impegni elettorali della coalizione.

Il ricovero d
i Veltroni e la terapia si sono resi necessari a causa della febbre alta. Da settimane soffriva di coliche renali, per le quali si era sottoposto ciclicamente a brevi permanenze in ospedale per i trattamento. Da sabato, però, la salute del sindaco ha subito un peggioramento, probabilmente anche per la stanchezza dei continui impegni elettorali.

Tra i primi a interessarsi delle condizioni di salute del sindaco, il presidente del Consiglio Romano Prodi e il presidente della Camera Fausto Bertinotti, che gli inviato un messaggio di auguri di pronta guarigione. Telefonate anche da parte del capo dello Stato Giorgio Napolitano e del presidente del Senato Franco Marini. A loro si sono uniti gli esponenti politici di entrambe le coalizioni, da Massimo D'Alema e Piero Fassino a Pierferdinando Casini e Gianfranco Fini, e dei sindaci di Bologna e Ferrara, Sergio Cofferati e Gaetano Sateriale e di Rosa Russo Iervolino, primo cittadino di Napoli.
Persino il capitano della Roma, Francesco Totti, ha chiamato in Campidoglio per avere notizie del sindaco. Molte anche le testimonianze d'affetto da parte dei cittadini romani e dagli stessi pazienti dell'ospedale: talmente tante che i medici sono stati costretti a "sequestrargli" il telefonino, per permettergli di riposare.

Il prefetto di Roma Achille Serra è andato al Gemelli a far visita al sindaco. Come lui, anche l'ex ministro Gianni Alemanno, candidato sindaco di Roma della Cdl, che andrà a trovare Veltroni in ospedale, "sperando che questo possa contribuire a migliorare il fair play e la correttezza reciproca fra di noi. Mi auguro - conclude Alemanno - che si rimetta presto in piedi per tornare a combattere".

23 maggio 2006 

Sparatorie ad Ostia, Due "duelli" in 24 Ore

Ostia come il far west. Nel giro di 24ore due sparatorie.
La prima alle 15 all’incrocio tra via Baffigo e via del Sommergibile: all’improvviso sono stati sparati tre colpi di pistola verso un motociclista. si tratterebbe di uno scambio di colpi tra quattro ragazzi, i due in moto hanno tentato la fuga ma sono subito scivolati.

La polizia, una volta arrivata sul posto, ha trovato la moto a terra. vicino al veicolo delle tracce di sangue ma dei giovani pistoleri neanche l’ombra, nessuno del quartiere ha visto niente.
Nessuna traccia dei bossoli, la moto invece che sembra arrivasse da corso duca di Genova è risultata rubata.

Ad un paio di chilometri da via Baffico poche ore piu’ tardi, intorno alle 22,30, in via Isole di Capo Verde un’altra sparatoria, un pregiudicato di 49 anni è stato ferito ad una caviglia, l’uomo è stato soccorso e portato in ospedale. Nessuna traccia di chi ha premuto il grilletto.

Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Ostia, in queste ore proseguono gli interrogatori della gente del quartiere anche se sembra che tra i due episodi non ci sia nessun legame.

 

Ecco il Calendario Scolastico 2006 - 2007

Mancano pochi giorni al termine dell’anno scolastico , dal provveditorato si pensa gia’ alla prossima stagione. Il calendario parla chiaro.

I bambini delle materne, elementari e medie torneranno a sedere sui banchi di scuola dal 13 settembre prossimo, i ragazzi delle superiori dal 14. L’anno scolastico, che si chiudera’ il 9 giugno prossimo , non risentira’, come quello in corso, delle influenze della politica. quest’anno infatti a causa delle elezioni, prima politiche e poi amministrative, le scuole che ospitano i seggi hanno dovuto modificare le scadenze della loro attivita’.

Il provveditorato ha stabilito anche la chiusura per le vacanze natalizie, dal 23 dicembre al 6 gennaio 2007. Per pasqua tutti a casa dal 5 al 10 aprile. Anche il nuovo calendario ha scontentato le associazioni dei genitori che chiedono piu’ aiuti per le coppie che lavorano e sono costrette a pagare , in media, 20 euro al giorno per lasciare i figli ai centri estivi a giugno e luglio.
fatte le date , verrebbe da dire che restano da fare le scuole, nel senso che proseguono, anche se a rilento , i lavori di ristrutturazione in decine di edifici romani che devono essere messi in sicurezza. i fondi per l’edilizia scolastica pubblica , si sa, arrivano sempre a singhiozzo.

22 maggio 2006 

Faccia a Faccia Veltroni - Alemanno. Una Poltrona Per il Campidoglio

Piano regolatore generale, infrastrutture, abbattimento e riqualificazione dei luoghi piu’ disagiati delle periferie, Ici, appalti pubblici, scurezza sul lavoro, emergenza abitativa, mobilita’.
Questioni su cui questa mattina si sono confrontati – nella sede dei costruttori romani – il sindaco Walter Veltroni e il suo piu’ importante sfidante alla poltrona: Gianni Alemanno.

Tutti temi sui quali i due si sono trovati piu’ o meno in disaccordo: l’unico punto di convergenza sono i poteri speciali per romal considerati fondamentali per un rilancio profondo della citta’. Tra le divergenze piu’ significative quella sull’ici: da azzerare completamente perche’ una tassa iniqua ai danni delle famiglie per Alemanno, solo da ridurre per Veltroni perche’ con le entrate dell’ici si possono poi pagari servizi ai cttadini.

Alemanno ha attacco l’amministrazione Veltroni sulla questione degli appalti: a Roma – gli ha detto – lavorano sempre gli stessi e pochi gruppi imprenditoriali. Bisogna spezzare l’abtudine dei grossi appalti, consentendo l’accesso anche alla media e piccola impresa. Sullo sviluppo della città Veltroni è stato confortato dai dati e dai rsutati tangibili: 25 mila metri cubi di edilizia residenziale approvati, 22 mila per i servizi. Delle cubature gia’ il 66 per cento e’ stato avviato.

Altro tema importante la sicurezza sul lavoro: Veltroni ha proposto all’acer di trovare iniseme una soluzione da presentare in consigli comunale come delibera. Alemanno ha individuato la soluzione ponendo regole ferre per spezzare le catene dei subbappalti: la maggior parte degli infortuni avvengono in questi casi.

Impossibile elencare nel dettaglio le posizioni espresse in piu’ di un’ora e mezza di confronto.
Interessante, per concludere, una nota sull’atteggiamento dei due sfidanti: non sono mancate frecciate pungenti, ma sempre nel rispetto del confronto politico civile. L’uno a tratti si e’ mostrato nervoso, a difficolta’ fermo sulla sedia. L’altro un po’ stanco – forse de ritmi della campagna elettorale – con una oratoria meno brillante del solito.

PDan

 

Morto l'Imam della Moschea di Roma

Si è spento nella notte tra sabato e domenica. Malato ormai da molti mesi Mahmoud Hammad Scheweita, è stato per più di nove anni l’imam della grande Moschea di Roma.

Oggi viene da tutti ricordato come l’uomo del dialogo interreligioso, saggio ed equilibrato. Il direttore per l’italia della lega islamica, Mario Scialoja, lo rimpiange e parla di un uomo di grande carattere e intelligenza che non sarà semplice sostituire.

Il sindaco Walter Veltroni, che questa mattina ha fatto visita alla moschea per esprimere il cordogliodi tutta l’amministrazione capitolina, ha voluto richiamare alla memoria il rapporto di collaborazione stabilito avuto con shweita nei giorni difficili del rapimento delle due simone e di Giuliana Sgrena.

Anche il rabbino capo di Roma Riccardo di Segni si è unito al coro di quanti hanno speso parole di grande dolore per la scomparsa dell’imam. La malattia che lo aveva colpito gli aeveva impedito da più di un mese di andare in moschea, per i sermoni del venerdì erano stati chiamati altri imam mentre diversi matrimoni sono stati rimandati nella speranza che lui potesse rimettersi.
Egiziano, aveva studiato all’università del Cairo. Conosceva molto a fondo il corano e le fonti della religione musulmana. parlava perfettamente l’inglese e in questa lingua, oltre che in arabo, pronunciava il sermone del veneredì. nelle prossime ore la moschea comunicherà il giorno dei funerali, mentre l’ambasciata d’egitto sta accelerando le procedure per il rimpatrio della salma.

Ile

 

Mostra dedicata ad Antonello da Messina. Record di Visite

Nuovo record di presenze per la mostra dedicata ad 'Antonello da Messina'. Sabato alle scuderie del quirinale sono stati staccati 5.061 i biglietti. Superati così i record stabiliti nei due sabati precedenti. la mostra, che resta aperta sino al 25 giugno, ha raggiunto i 195.000 visitatori complessivi.

La mostra, di circa 40 opere raccolte tra diversi paesi, musei, istituzioni e privati, offre la possibilità di ammirare i capolavori del pittore messinese. Da “san sebastiano” alle “crocifissioni”, dalla serie delle “annunciate”, ai celebri “ecce homo” per finire all’alta poesia dei ritratti d’uomo,con sguardi che parlano.

Sintesi di luce e spazio, equilibrio tra vero naturale e bello ideale, tra cronaca e storie, tra arte nordica e arte italiana. Tanti i misteri che circondano la vita e le opere di Antonello da Messina, confuse le notizie della data di nascita tra il 1425 e il 1431, ma una cosa è certa: basta aver visto una sola volta uno dei suoi incredibili ritratti per non dimenticarli più.

Accanto alle preziose tavole che hanno creato la leggenda di questo pittore siciliano, verranno esposte anche opere di altri artisti: Giovanni Bellini, Cima da Conegliano, Alvise Vivarini e Bartolomeo Montagna. pochi esempi ma che servono a collocare antonello da messina nel suo tempo e a ricostruire, per quanto possibile, la sua cultura e il suo mondo.la mostra rimarrà alle scuderie del quirinale fino al 25 giugno, dalla domenica a giovedi dalle 10 alle 20, il venerdi e il sabato dalle 10 alle 22,30 con ingresso a partire da 7.50 euro.




Powered by Blogger
and Blogger Templates
Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Hit Counter
Hit Counter
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
The Safe city