03 giugno 2006 

250.000 in Piazza S.Pietro per La Vigilia della Pentecoste

Roma teatro di dialogo e preghiere nella vigilia di pentecoste in piazza san pietro. E' qui che da questa mattina i movimenti ecclesiali di tutto il mondo si sono dati appuntamento per partecipare a quello che può essere definito come il metteng più affollato di papa benedetto 16esimo per il 2006.

Con un freddo inconsueto per un giugno romano circa 250.000 fedeli, esponenti di movimenti ecclesiali e nuove comunità di tutto il mondo affollano la piazza vaticana. Tra questi per la prima volta partecipano anche delegazioni ecumeniche: rappresentanti del consiglio mondiale delle chiese, esponenti delle chiese ortodosse, anglicani, luterani-evangelici e della comunità di taizè.

L’incontro è iniziato alle 16, ma il papa è arrivato a san pietro intorno alle 17,30.
papa benedetto 16esimo ha parlato dei movimenti come di coloro che rappresentano "la struttura viva della chiesa, come il segno della grande vitalità della chiesa, forse il più importante fra quelli scaturiti negli ultimi 50 anni.” L’incontro con i movimenti ricalca quello vissuto nel maggio 1998, fortemente voluto da papa Wojtyla.

La manifestazione è iniziata alle 16, alle 17,30 papa ratzinger ha fatto un giro per via della conciliazione. poi alle 18 si è svolta la celebrazione dei vespri in piazza. La protezione civile e le 6 tende di pronto soccorso hanno assistito circa 60 persone, colte da malore per la grande folla, tutti codici verdi. Tutta l’area del vaticano è rimasta inaccessibile alle auto con qualche problema nel corso della giornata per la circolazione.per favorire il deflusso dei pellegrini la metropolitana rimarrà aperta fino all’1.30 di notte.

 

Piano di Prevenzioni Incendi per la Pineta di Castelfusano

E' tutto pronto per salvare la pineta di Castelfusano dagli attacchi dei piromani. Lunedì partirà il piano di prevenzione degli incendi; una centrale operativa controllera’ 24 ore su 24 i 1000 ettari che spesso attirano i piromani. l’ultimo grande incendio doloso fu registrato nel luglio del 2004 quando le fiamme appiccate distrussero 350 ettari di verde.

L’attivita’ di controllo, intensificata negli anni scorsi, è riuscita a dare risultati concreti. Nel 2005 i focolai di incendio scesero a 16, contro i 92 dell’anno precedente. L’area della pineta è stata suddivisa in quattro zone e ogni settore è stato affidato ad una diversa componente delle forze dell’ordine; carabinieri, polizia, guardia di finanza e municipale pattuglieranno la zona dalle 8 alle 20 , sostituiti di notte dalle telecamere.

Da questa estate sotto controllo anche i 100 ettari della riserva acqua rossa, recentemente acquisita dal comune di Roma. Il piano è stato presentato da prefetto di Roma Achille Serra, che ha chiesto la collaborazione dei cittadini nel segnalare focolai anche piccoli.

 

Bilancio della Sanità: fa Discutere la Medicina Anti-Deficit

La sanità nel Lazio costa troppo. Colpa di una pesante eredità del passato, colpa di una mancata programmazione, colpa degli sprechi. Mali contro i quali il governatoere Marrazzo e l’assessore Battaglia stanno tentando di mettere riparo con un piano che in tre anni dovrebbe far risparmiare 1 miliardo e 560 milioni di euro a fronte del deficit arrivato ormai a 4 miliardi di euro.

Da indagini avviate negli ultimi mesi è emerso che nel Lazio le degenze sono più lunghe che nel resto d’ Italia. Spesso i letti sono occupati anche quando i pazienti non hanno bisogno delle cure ospedaliere. Non solo: troppi sono gli esami effettuati senza reale necessità: è il caso delle risonanze magnetiche, che nell’80% dei casi danno esito negativo.

Toppi, ancora, i soldi spesi per pagare gli straordinari al personale. Ecco allora che si profilano diverse soluzioni: chiudere alcuni reparti durante i fini settimana. Non pronto soccorso o centri di trapianto, naturalemnete, ma quelli dove le degenze sono brevi. In questi casi basta programmare gli interventi in modo da non letti occupati nel fine settimana.

Altra soluzione – da applicare grazie alla collabrazione di medici di famiglia e ospedali – è ridurre i ricoveri. Dal piano della regione emerge che uno su due è inappropriato: serve allora una presa di coscienza colelttiva e controlli puntuali per far lavorare le strutture ospedaliere quando e quanto serve. La posta in gioco è alta: non solo perchè il deficit del Lazio rischia di portare a un commissariamento e all’aumento di irap e irpef, ma anche perché la questione ha alzato la tensione all’interno del centro sinistra alla pisana, incrinanndo i rapporti tra ds e margherita. Quest’ultima è arrivata a minacciare l’uscitra dalla maggiranza per non essere stata coinvolta nell’elaborazione del piano sanita’. Negli screzi interviene anche la rosa nel pugno che porta avanti una suoa proposta: ripristinare i ticket sui medicinali per tenere sotto controllo la spesa farmaceutica.

Pdan

02 giugno 2006 

Buon Compleanno

Oggi non è soltanto l'anniversario della Repubblica Italiana.
Tanti e tanti anni fa, ma certamente meno di 60, nacque Romano: il geniale autore di questo blog.
Da tutta la redazione di Corriere Romano: Buon Compleanno!

01 giugno 2006 

4 Miliardi di Deficit al Bilancio, Accordo tra Regione e Governo Per Salvare la Sanità Regionale

La Regione Lazio eviterà il tanto temuto commissariamento. La via d’uscita si chiama affiancamento, un accordo tra la Regione e il governo per il controllo della spesa sanitaria.
Al fine di rispettare questo patto il presidente Marrazzo si impegna a lavorare con il suo staff a un piano triennale che, da qui al 2008, dovrebbe far risparmiare 1 miliardo e 560 milioni di euro.

L’obiettivo è quello di ottenere la riduzione del deficit arrivato ormai a 4 miliardi di euro.
Si tenta in questo modo di evitare che scatti l’aumento delle aliquote irpef e irap così come previsto dalla finanziaria e come già annunciato dal ministro dell’economia Tommaso Padoa Schioppa.

Il progetto di risanamento presentato al governo prevede diversi punti. Prima di tutto verrà costituita una cabina di regia formata dagli assessori al bilancio e alla sanità con il compito di controllare le uscite attraverso un sistema informatizzato già in via di sperimentazione. si mirera inoltre alla riduzione della spesa farmaceutica puntando di pià sull’utilizzo dei farmaci generici e sulla riorganizzazione del sistema ospedaliero. su quest’ultimo punto ci si attende un risparmio di 500 milioni di eruo.

A fronte del gettito previsto, ha sottolineato il presidente Marrazzo, non dovrebbe rendersi necessario un aumento delle aliquote fiscali. La bozza del piano verrà ora discussa nelle commissioni competenti e nel consiglio regionale.

31 maggio 2006 

Parata del 2 Giugno: I Preparativi a Via dei Fori Imperiali

Mancano 2 giorni al sessantesimo compleanno della Repubblica e nella zona di via dei Fori Imperiali fervono i preparativi per la tradizionale parata militare.

Tecnici ed operai sono al lavoro per permettere che tutto si svolga nel migliore dei modi. Non mancheranno i disagi: la fermata Colosseo della metro B aprirà solo al termine della parata, così come i capolinea bus di piazza Venezia e via del Teatro di Marcello, mentre già da oggi sono soppresse tutte le fermate dei bus lungo via dei Fori Imperiali.

La sfilata di venerdì sarà la prima per Giorgio Napolitano. Il presidente della Repubblica, in un messaggio ai prefetti di tutta Italia, ha sottolineato come questa ricorrenza costituisca un’occasione fondamentale per ricordare che la scelta di sessant’anni fa debba trovare continuità nell’azione di ognuno di noi.

La parata militare di quest’anno arriva in un momento in cui è particolarmente acceso il dibattito sulle nostre forze armate. Proprio ieri il ministro della difesa Arturo Parisi, in visita alle nostre truppe a Nassiriya, ha confermato che l’italia non volterà le spalle all’Iraq, ma che comunque non subirà modifiche il piano di rientro deciso prima delle elezioni.

 

Campidoglio: Gli Eletti in Consiglio Comunale

MAGGIORANZA

ULIVO PER VELTRONI 23 SEGGI Voti
Gilberto Casciani
Umberto Marroni
Amedeo Piva
Attilio Bellucci
Eugenio Patanè
Alfredo Ferrari
Antongiulio Pelonzi
Mario Ciarla
Ileana Argentin
Mario Mei
Paolo Masini
Nicola Galloro
Anna Maria Carli
Maurizio Policastro
Massimiliano Valeriani
Monica Cirinnà
Giuseppe Battaglia
Ivana Della Portella
Francesco Smedile
Maria Gemma Azuni
Roberto Giulioni
Dario Nanni
Aldo D'Avach

LISTA VELTRONI 4 SEGGI
Fabrizio Panecaldo
Nicola Stempete
Antonio Saccone
Carlo Antonio Fayer

VERDI 3 SEGGI
Giobbe Covatta
Franco Figurelli
Ferdinando Bonessio

RIFONDAZIONE COMUNISTA 3 SEGGI
Pino Galeota
Dante Pomponi
Alessandro Portelli

MODERATI PER VELTRONI 2 SEGGI
Mirko Coratti 3.228
Gianfranco Zambelli

ITALIA DEI VALORI 1 SEGGIO
Mauro De Bosi

ROSA NEL PUGNO 1 SEGGIO
Gianluca Quadrana

COMUNISTI ITALIANI 1 SEGGIO
Oliviero Diliberto

OPPOSIZIONE

ALLEANZA NAZIONALE 13 SEGGI
Samuele Piccolo
Marco Marsilio
Fabio Sabbatani Schiuma
Alessandro Cochi
Vincenzo Piso
Fabrizio Ghera
Sergio Marchi
Luca Malcotti
Marco Visconti
Enrico Cavallari
Federico Guidi
Luca Gramazio
Pierluigi Fioretti

FORZA ITALIA 6 SEGGI
Fabio De Lillo
Davide Bordoni
Pasquale De Luca
Marco Pomarici
Michele Baldi
Antonio Aurigemma

UDC 2 SEGGI
Dino Gasperini
Roberto Rastelli

 

Presidenti di Municipio, a Roma 18 a 1 per il Centrosinistra

Elezioni: il ‘day after’, il giorno dopo, è tutto per i municipi. Dopo il secco due a zero di Veltroni su Alemanno la tornata elettorale regala meno emozioni del previsto eleggendo tutti al primo turno con un risultato altrettanto netto: 18 a 1 per il centrosinistra. E c’è mancato poco: una manciata di voti in più per Tinari e per il centrodestra sarebbe stato caporetto. Invece a guidare nuovamente il XX municipio sarà Massimiliano Fasoli, vera e propria mosca bianca in un panorama dominato dall’unione.

Qualche certezza, come la riconferma dei presidenti ricandidatisi, e una sorpresa: nemmeno un ballotaggio e, XX escluso, chi ha vinto lo ha fatto alla grande: Caradonna in quinto per poco non sfonda al 66%, poco meno ha raccolto medici in decimo e, il sorprendente Giannini in VI, entrambi abbondantemente sopra il 65%.
Corsetti in III e Paris nel XV sul velluto, così come Bellini nel XVI e lazzara nel XIX. Clamoroso il successo di Orneli in XIII: contro Buontempo ci si aspettava una lotta all’ultimo voto e, invece, l’ex delegato del sindaco per il litorale ha vinto a mani basse dove Buontempo non aveva mai perso.

Una curiosità: il più votato in assoluto è il giovane presidente del quarto, Alessandro Cardente, con quasi 68 mila voti e mezzo. Quattro le donne: Susi Fantino in IX, Patrizia Prestipino al XII, Antonella de Giusti in XVII e Gianna Filardi in XVIII. Ovviamente lo scarto minore tra i due candidati è quello tra Fasoli e Tinari in XX: poco più di 1500 i voti per il candidato della vela. Per tutti gli altri il buon risultato ottenuto è una prova di fiducia che non ammetterà ritardi o mal funzionamenti nella macchina amministrativa: saranno i cittadini, che hanno messo le proprie speranze nelle mani della giunta comunale uscente e dei minisindaci ad essa collegati, a pretenderlo.

EdWorner

30 maggio 2006 

Elezioni Amministrative: Ecco i Risultati

Candidati Voti %
Partiti Voti % Seggi
Walter Veltroni
921.491
61,4
L'Ulivo
Civica Veltroni
Rifondazione Comunista
Verdi
Moderati
Di Pietro Italia dei Valori
La Rosa nel pugno
Comunisti italiani
Roma Arcobaleno
Lista Consumatori
Consumatori Uniti
Socialdemocrazia

438.377
79.744
70.586
61.776
56.883
29.599
25.398
19.711
8.446
2.004
1.956
1.166

33,8
6,2
5,4
4,8
4,4
2,3
2,0
1,5
0,6
0,2
0,1
0,1

23
4
3
3
2
1
1
1
-
-
-
-

Giovanni Alemanno
556.176 37,1 Alleanza Nazionale
Forza Italia
Udc
Amore per Roma
Az.Sociale Mussolini
Dem.Cr.Per Autonomie
Nuovo Psi
Forza Roma
Partito Repubblicano Italiano
Avanti Lazio
Mida
Pensioni Case Lavoro
Nuova Generazione
P. Real Democratico

252.106
131.088
56.440
10.081
7.600
7.224
5.325
3.420
2.204
1.311
840
689
632
531

19,5
10,1
4,4
0,8
0,6
0,6
0,4
0,3
0,2
0,1
0,1
-
-
-

13
6
2
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

Rita Casillo
5.826 0,4 Iniziativa Comunista

5.206

0,4

-

Luca Romagnoli
4.020 0,3 Fiamma Tricolore

3.768

0,3

-

David Gramiccioli
3.491 0,2 Mov.Pop.Delfino

3.057

0,2

-

Alessandra Sarti Magi
2.635 0,2 Frontenaz-Forzanuova

2.545

0,2

-

Valentina Valenti
2.573 0,2 Terzo Polo

2.567

0,2

-

Roberto De Santis
1.060 0,1 Ecologisti

922

0,1

-

Umberto Nardinocchi
1.027 0,1 Democrazia Attiva

944

0,1

-

Marina Larena
691 - Part.Umanista

620

-

-

Stefano Fuccelli
559 - P.Animalista Europeo

540

-

-

Maurizio Giorgetti
346 - Sogno Italiano

294

-

-

 

Amministrative 2006: i Numeri del Trionfo del Centrosinistra














Valter Veltroni 61,44%, Gianni Alemanno 37,08%. Meglio delle politiche dello scorso aprile, meglio delle ultime amministrative del 2001.
Il centrosinistra a Roma fa bottino pieno, tutti i partiti della coalizione segnano una crescita in termini di consensi, nei municipi solo il xxmo resta appannaggio del centrodestra, mentre negli altri 18 hanno vinto , senza andare al ballottaggio, tutti i candidati che appoggiavano il governo Veltroni.

Se consideriamo i dati che riguardano le liste rstano pochi dubbi nello schieramento del sindaco l’ulivo aumenta consensi e ottiene il 34% dei voti, buono anche il risultato dei verdi, che sfiorano il 5% e dei moderati, ben oltre il 4%.
La lista civica Veltroni ha richiamato il 6% dei voti. Da rilevare il 2% dell’italia dei valori, mentre rifondazione e la rosa nel pugno forse si aspettavano qualcosa di piu’ dalle urne. La tornata amministrativa era attesa nel centrodestra anche per misurare i rapporti di forza all’interno della coalizione. Evidente il crollo verticale di forza italia, che ha perso nove punti percentuale.

Attirandosi le critiche degli alleati an e udc hanno sostanzialmente confermato i loro risultati precedenti , e hanno quindi buon gioco a ritenere forza italia quale unica responsabile della sonora sconfitta del candidato della cdl.
L’altro dato chiamato in causa dagli sconfitti e’ stata la scarsa affluenza alle urne, vista da destra come una disaffezione al voto causata da una overdose di politica la quale gli elettori sono stati sottoposti in poche settimane, vista la bocciatura, arrivata proprio da destra dell’election day.




Powered by Blogger
and Blogger Templates
Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Hit Counter
Hit Counter
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
The Safe city