07 luglio 2006 

Inchiesta Asl: Arrestati Giulio Gargano e Marco Buttarelli

L’inchiesta sulla sanità laziale è arrivata a coinvolgere il massimo livello, quello politico.
Stamattina sono finiti in manette il consigliere regionale di Forza Italia ed ex assessore ai trasporti Giulio Gargano e l’ex capo di gabinetto di Storace Marco Buttarelli, che ha ricorperto la carica di commissario dell’Ipab San Michele.

L’accusa è associazione a delinquere e corruzione. Il filone di inchiesta è quello che prende le mosse dalla confessione di Anna Iannuzzi, alias lady asl, la donna a capo di un sistema che ha frodato la sanità laziale per 80 milioni di euro.

I fondi della sanità pubblica venivano spostati su società fittizie grazie, secondo l’accusa, a pesanti coperture politiche, ottenute dietro il pagamento di ingenti bustarelle.
In particolare la Iannuzzi ha detto di aver consegnato a Buttarelli 500 milioni di vecchie lire.
In totale, con le operazioni di oggi, sale a 15 il numero delle persone arrestate.
L’inchiesta è partita due anni fa.

06 luglio 2006 

Precariato nel Lazio: 3 su 4 Non hanno un Lavoro Stabile

Non miete vittime e non è appariscente, la nuova povertà colpisce la capitale nel profondo generando disagio, sofferenza ed esclusione.

Dal secondo rapporto sul mercato del lavoro nel lazio messo a punto dalla cisl, emerge che a Roma si consolida un nuovo fenomeno di marginalità dove il tratto distintivo della disoccupazione è la precarietà di cui il lazio detiene il triste primato in ambito nazionale ed europeo.

Nel Lazio ci sono 3 precari su 4 lavoratori vale a dire che il 70% della popolazione non ha un lavoro stabile e duraturo. Per raggiungere l’obiettivo dell’ue che vorrebbe arrivare ad un tasso di occupazione del 70% entro il 2010, servirebbero almeno 400mila nuovi posti di lavoro. altra piaga regionale sono il lavoro sommerso e gli incidenti. Gli irregolari sono passati da 384 mila nel 2001 a 336 nel 2003, ma in realtà, secondo la cisl, la diminuzione è conseguenza della regolarizzazione degli extracomunitari.

Ma sono ancota tanti quelli costretti a lavorare in nero. 250 lavoratori irregolari sono stati scoperti nei giorni scorsi dalla gdf in alcune imprese di costruzioni e servizi della tiburtina. Di questi 70 sono extracomunitari. 4 impreditori sono stati denunciati per aver evaso oltre 10 milioni di euro. Per quanto riguarda le morti bianche, roma continua a detenere il primato a livello regionale mentre il Lazio fa segnare una lieve diminuzione pari all’1.5%. L’unico dato in controtendenza nazionale è il settore economico che sempre nel 2004 ha visto un aumento del pil del 3,8%.

 

Il Tesoro dei Senatori Romani alle Pendici del colle Quirinale

Custodivano il tesoro dei senatori romani: c’erano le banche, gli archivi, le cassette di sicurezza. Costruiti nel II secolo d.c. dall’architetto Apollodoro di Damasco, i mercati di traiano in realtà non erano un luogo di compravendita ma spazi amministrativi nati per supportare le attività del foro di traiano.

Da un anno e mezzo sono sotto la lente di ingradimento degli archeologi, impegnati in un lavoro di restauro e consolidamento antisismico. Il complesso monumentale, disposto su sei livelli alle pendici del colle quirinale, sarà riaperto al pubblico nella primavera del prossimo anno e nelle sue aule verrà allestito il museo dei fori imperiali.

Intanto è terminato l’intervento sulla grande aula, l’ambiente principale dei mercati, coperto da sei volte a crociera che poggiano si pilastri di travertino: una delle volte piu’ grandi e meglio conservate dell’antichità. Sui lati lunghi si aprono degli ambienti quadrangolari, le tabernae.
Il lavoro di consolidamento, realizzato mediante enormi ganci di acciaio che legano la volta centrale alle pareti, e insieme alla pulitura che ha liberato le antiche pietre dallo smog, e’ costato cinque milioni e mezzo di euro.

Una anteprima di ciò che si potra visitare il prossimo anno e prevista per la notte bianca, quando i mercati di traiano apriranno in via eccezionale. Intanto sono già state annunciate anche nuove aperture.

04 luglio 2006 

Maxischermi a Roma: Stasera Italia-Germania

maxischermi Roma: ITALIA-FRANCIA vai a:
  • MAXISCHERMI ITALIA-FRANCIA

  • Circo Massimo e via Savoia, saranno questi stasera gli epicentri rispettivamente della passione italica e di quella germanica.

    Al Circo Massimo il comune ha deciso di installare alcuni grandi maxischermi sotto ai quali si riuniranno almeno 50mila persone, mente al goethe institute si recherà lo zoccolo duro dei tifosi tedeschi.

    Incontro generazionale nel cortile della provincia di Roma, dove sarà allestito un maxischermo per ospitare almeno 250 nonni dei centri anziani che vedranno la partita con i giovanissimi calciatori del tor di quinto. Il match si potra’ vadere comunque in tutte i luoghi dell’estate romana ,da ponte milvio al villaggio italia a Tor Cervara, dall’eur al foro italico, dal lungomare di ostia alla facoltà di architettura della sapienza duemila sono gli uomini che la prefettura ha chiesto a polizia e carabinieri, per controllare soprattutto il dopo partita.

    Oltre all’entusiasmo dei tifosi c’e’ da contenere gli eccessi dei teppisti come quelli verificatisi. dopo italia ucraina a campo de’ fiori questa sera gli accessi alla piazza saranno vigilati e le forze dell’ordine promettono tolleranza zero contro chi fa delle aggressioni a turisti e poliziotti il proprio svago notturno.

    03 luglio 2006 

    Operazione Anti-Droga davanti al Peano. Blitz della Polizia all'Eur

    C’erano anche 5 minorenni fra gli spacciatori che vendevano marijuana davanti alle scuole superiori di Roma. I vertici di questa organizzazione sono finiti in manette questa mattina nell’ambito dell’operazione “Peano”, condotta dagli agenti del commissariato esposizione.

    7 persone sono finite in carcere, mentre 5 sono agli arresti domiciliari. Le indagini sono partite dal liceo Peano, all’Eur, dove sono stati individuate le prime attività di spaccio. Da qui la polizia è risalita all’organizzazione, composta da 44 persone tutte romane, che si occupava di spacciare marijuana in molte scuole della capitale. La droga veniva acquistata da un’organizzazione internazionale, composta da 5 membri, con base in Olanda.

    Durata 19 mesi, l’operazione ha portato al sequestro di 80 kg di marjuana ed uno di hashish. gli investigatori hanno appurato che lo spaccio interessava 11 istituti superiori della capitale e la facoltà di filosofia dell’università la sapienza. Perquisizioni sono state eseguite non solo a roma, ma anche a monterotondo, ladispoli, ostia e albano. Gli spacciatori colti in fragranza di reato sono stati 28, tutti di età compresa, a parte i 5 minorenni, fra i 18 ed i 20 anni.

    RCesari

     

    La Rivolta dei Tassisti: Bloccato il Gra e la Roma-Fiumicino

    Ieri lo avevano promesso ed oggi lo hanno mantenuto: paralizzare l’aeroporto Leonardo da Vinci. E non solo perché la protesta dei tassisti si è spostata anche sul raccordo anulare e sulla Roma-Fiumicino dove un lungo serpentone di auto bianche ha bloccato la circolazione, percorrendo la strada a bassissima velocita’ tra i 30 e i 40 km l’ora. In almeno un caso, i tassisti si sono anche fermati, sebbene per pochi minuti.
    La categoria ha deciso in questo modo di manifestare il proprio dissenso per la liberalizzazione delle licenze e annunciata dal governo, i disagi per l’utenza sono stati enormi, soprattutto per i passeggeri in attesa fuori dal terminal.

    Alla rabbia dei tassisti si aggiunge anche quella di chi sta vivendo sulla propria pelle i disagi dovuti al mancato servizio e al traffico. Chi ha deciso di manifestare in questo modo sembra essere sceso sul piede di guerra e annunciano ancora proteste se dal governo non arriverà un segnale di apertura.

     

    Muore Bimba di 5 Anni. "Si indaga per Omicidio Volontario"

    La procura di Roma indaga per omicidio volontario nell'ambito degli accertamenti avviati sulla morte della bambina di cinque anni avvenuta la scorsa notte nell'ospedale Sant'Andrea. La piccola era stata trovata in fin di vita dai sanitari accorsi dopo una telefonata della madre e del convivente. Era sdraiata su un tavolo della casa. Poi la corsa disperata in ospedale - dove è stata registrata con "codice rosso" - e poco dopo il decesso per la gravità delle sue condizioni.
    Il pubblico ministero Caterina Caputo, titolare delle indagini, ha sentito tutta la notte la madre della piccola e il suo convivente per ricostruire le ultime ore di vita della bambina e la natura delle escoriazioni trovate sul corpicino. Qualche certezza in più arriverà dall'autopsia affidata oggi dal magistrato all'istituto di medicina legale "La Sapienza".

    Da un primo esame dei medici sul corpo della piccola, sono state riscontrare una grave crisi respiratoria ed ecchimosi multiple in alcune parti del corpo. I medici dell'ospedale hanno tentato di tutto per rianimarla , ma per la bambina non c'è stato niente da fare. Le direzioni generale e sanitaria dell'azienda ospedaliera Sant' Andrea hanno già messo a disposizione della magistratura quanto a loro conoscenza e la cartella clinica della bambina, ai fini dell'inchiesta. La bimba, italiana, viveva alle porte della capitale, nella zona di Labaro. Secondo i genitori, sarebbe caduta in casa, e questa, sempre stando alla testimonianza del padre e della madre, sarebbe la causa delle ecchimosi che i medici hanno riscontrato sul corpo della bambina.




    Powered by Blogger
    and Blogger Templates
    Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

    Hit Counter
    Hit Counter
    BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
    The Safe city