01 settembre 2006 

I Funerali Laici di Renato Biagetti, Ucciso a Coltellate a Focene

Funerali si, ma laici. Proprio come lui li avrebbe voluti. Si sono svolti questa mattina nel centro sociale acrobax in via della vasca navale.

Centinaia di persone hanno salutato Renato Biagetti in uno spazio da lui frequentato quasi quotidianamente e simbolo del suo impegno politico … nei locali dell’ex Cinodromo vicino ponte marconi c’erano i parenti più stretti e tanti famigliari seduti in prima fila. E poi i compagni di studio, d’infanzia e quelli della militanza politica. Tanti fiori ma nessuna telecamera per l’ultimo saluto all’ingegnere di 26 anni, fresco di laurea, tecnico del suono, amante del calcio e della musica reggae.

“Verso l’infinito e oltre”, queste le parole che campeggiavano sullo striscione che, con un grande cuore e le scritte dei compagni, ha fatto da sfondo alla celebrazione.

Ci vorranno 40 giorni di tampo prima che la procura di Civitavecchia renda noti i risultati ufficiali dell’autopsia. Ma intanto le voci continuano a circolare. secondo i ragazzi dell’acrobax, sarebbero state 8 le coltellate che hanno messo fine alla vita di renato, ucciso all’alba di domenica all’uscita da un locale di Focene, sul litorale. Sempre secondo alcuni non ci sarebbero segni di echimosi sul suo corpo, il che potrebbe portare ad escludere l’ipotesi della colluttazione e della rissa, precedentemente avvolorata dagli investigatori. tesi invece contestata sin dall’inizio dai suoi amici che insistono sull’aggressione di stampo fascista.

In ricordo di renato domani sfilerà un corteo che partirà alle 17 da porta san paolo per arrivare a campo de fiori, sotto la statua di Giordano Bruno, simbolo della libertà di pensiero. Una manifestazione, dicono i suoi amici, per denunciare pubblicamente le aggressioni subite in questi mesi dai giovani dei centri sociali romani…

 

Riprendono i Cortei, Cacciatori Sfilano in Centro

Anche se nessuno, probabilmente, ne sentiva la mancanza, con l’arrivo di settembre sono tornati a Roma i cortei.
La prima, si sa, è sempre la prima, e così è stato scelto il più classico dei pascoscenici dei cortei romani: partenza da piazza della Repubblica, giù per via Cavour, con comizio finale all’ombra di piazza Venezia.

Armati di bandiere invece che delle doppiette e con in bocca i fischietti al posto dei richiami per gli uccelli, sono arrivati almeno in 10.000 da tutta Italia. Protestano contro il recente decreto del governo che a loro dire penalizza eccessivamente l’attività venatoria. Anche se roma non si è ancora ripopolata al 100%, non sono mancati i disagi per la circolazione, visto che il percorso del corteo è rimasto chiuso al traffico per tutta la mattinata. A via merulana la polizia municipale fa fatica a far scorrere le auto che non possono svoltare verso via Cavour. Già da domani le vie di roma ospiteranno un altro corteo e sono quindi previsti altri disagi per la circolazione. l’importante, comunque, è prenderla con filosofia….




Powered by Blogger
and Blogger Templates
Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Hit Counter
Hit Counter
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
The Safe city