17 novembre 2006 

Sciopero Trasporti: Ora gli Aerei, Stasera i Bus

Venerdi’ di scioperi e cortei per la capitale. Molte le categorie che hanno incrociato le braccia, dai lavoratori dei rifiuti, al comparto aereo, fino ai trasporti pubblici. Nel mirino il precariato che affligge le aziende pubbliche e la legge finanziaria. Astensione dal lavoro per i lavoratori dell’ama, che ha comunque garantito i servizi minimi essenziali di raccolta rifiuti nelle aree di intersse artistico, in ospedalim caserme e mercati.

Disagi per i cortei che hanno interessato il centro. Viabilità in tilt per la manifestazione partita da piazza di Porta Pia che ha visto sfilare studenti e precari fino a piazza Barberini.

Buone notizie, invece, dagli aeroporti: si temevano cancellazioni per i passeggeri a cause dello sciopero dei settori operativi di adr e alitalia, ma tutti i voli sono stati garantiti durante l’arco della mattinata. Ripercussioni sui trasporti sono attese in serata per lo sciopero indetto dal sindacato sult per le 20,30 fino a fine turno. Coinvolto il personale di atac, trambus, metro, tevere tpl scarl, compresi gli addetti alla verifica dei titoli di viaggio, delle biglietterie e gli ausiliari del traffico.

Manlio Serreti

 

Summit del Nobel: Peter Gabriel: Uomo di Pace 2006

Peter Gabriel Man of Peace 2006: fu lui il primo artista occidentale, a far sentire la propria voce contro l'apartheid attraverso la canzone "diko". Oggi, nella settima edizione del summit mondiale dei premi nobel della pace, l’impegno dello storico leader dei genesis per i diritti umani è stato riconosciuto attraverso la consegna della statuetta raffigurante dafne.

"Non saranno i genesis ma c'é della qualità nella loro musica". Ha scherzato così Veltroni dopo l’apertura della cerimonia eseguita da un complesso per soli fiati composto da ragazzi del quartiere della rustica, alla periferia di Roma. A consegnare il premio oltre a Veltroni i nobel per la pace Lech Walesa e Mairead Corrigan Maguire. Assente invece per problemi di salute Mikhail Gorbaciov che ha comunque inviato un messaggio.

nella tre giorni si parlera’ degli equilibri mondiali, del futuro dell’energia nucleare e delle energie alternative. L’atomo per la pace o per la guerra? questo l’interrogativo a cui i partecipanti vogliono dare una risposta.
il summit sara anche l’ccasione per discutere della prima carta per un mondo non violento, un docuimento per salvaguardare i diritti dell’uomo.che in futuro sara sottoposto all’assemblea generale dell’onu

 

Un mese fa L'incidente in Metro: Domani i Feriti Convocati in Tribunale

30 giorni fa lo scontro tra due treni della metropolitana che terrorizzò roma. Alessandra Lisi, riceratrice universitaria di 30 anni, originaria di Pontecorvo nel frusinate, rimase uccisa nel tragico impatto.

Oltre 266 in totale le persone soccorse e medicate nei diversi ospedali della capitale. E domani queste stesse persone saranno presenti nell’aula occorsio del tribunale di roma per l’affidamento della perizia tecnica. Perizia che dovrà chiarire definitivamente le cause dell’incidente e che verrà seguita in prima persona dal prof giorgio diana del politecnico di Milano.

Si dovrà in sostanza capire se alla base dello scontro ci sia un guasto tecnico o un errore umano. ad oggi, nel fascicolo aperto dalla procura di roma e affidato al pm elisabetta ceniccola, si ipotizzano i reati di disastro colposo, omicidio colposo e lesioni gravissime.

Un solo nome è stato iscritto nel registro degli indagati. E' quello di angelo tomei, il macchinista alla guida del convoglio che ha tamponato quello che lo precedeva sotto la stazione di piazza vittorio emanuele.

Dal giorno dello scontro inoltre, gli utenti hanno dovuto contare su due treni in meno e due macchinisti in meno, quelli coinvolti nell’icidente. Secondo quanto riferito dal magistrato ai legali della società metro, presto, forse domani stesso, convogli e scatole nere dovrebbero essere dissequestrate. Intanto proseguono anche le audizioni presso la commissione speciale controllo, garanzia e trasparenza del comune di Roma, alle quali partecipano tutte le sigle sindacali, codacons compresa.

Fino a questo momento si è discusso di turni di lavoro dei dipendenti, di nuove assunzioni, di manutenzione degli armamenti e delle reti elettriche. Nei prossimi giorni in consiglio comunale, verranno poi riferiti gli sviluppi di tutte le commissioni di indagini aperte sul caso.

Luigia Luciani

16 novembre 2006 

Scioperi, Manifestazioni e Maltempo. Giornata difficile per il Trasporto

Si annuncia un venerdi’ epico per la città con scioperi e una manistestazione in centro.

Ad incrociare le braccia sono i lavoratori del settore rifiuti, dei trasporti pubblici, del comparto aereo e di altri settori dove lavorano precari esternalizzati delle aziende pubbliche. uniti tutti dalla protesta alla finanziaria e dalla richiesta del rilancio economico e dello stato sociale.

Ma andiamo con ordine. bus, tram, filobus, le due linee della metropolitana e le tre ferrovie concesse Roma-Lido, Roma-Pantano e Roma-Viterbo rimarranno ferme in serata. Coinvolto il personale di Atac, Trambus, Metro, Tevere tpl scarl e anche il gli addetti alla verifica dei titoli di viaggio, delle biglietterie e gli ausiliari del traffico. Lo sciopero – indetto dal sindaco sult - iniziera’ alle 20: 30 e durera’ fino a fine turno.

Dalle 10 fino alle 18, invece, scioperano i settori operativi di adr e alitalia. inevitabili, dunque, i disagi per chi deve viaggiare. per questo e’ consigliabile verificare i voli operativi prima di recardi agli aereoporti sul sito www.alitalia.com

Confermata anche la protesta dei lavoratori dell’ama. Saranno garantiti comunque i servzii minimi essenziali di raccolta rifiuti nelle aree di intersse artistico, la pulizia dei mercati, la raccolta di rifiuti prodotti da ospedalie caserme.La manifestazione, invece, che verra’ convogliati i lavoratori anche di altre province, partira’ alle 9:30 da piazza di Porta Pia. Ultima ma non ultima, a complicare la viabilita’ della citta’, domani ci sara’ anche il tempo: e’ prevista pioggia sin dal mattino.

 

Lady Asl e la Frode alla Sanità, In due anni quasi 100 Arresti

L’accusa e’ associazione a delinquere e corruzione. Il filone di inchiesta è quello che prende le mosse dalla confessione di Anna Jannuzzi, alias lady asl, la donna a capo di un sistema che ha frodato la sanità laziale per 80 milioni di euro. I fondi della sanità pubblica venivano spostati su società fittizie grazie anche a pesanti coperture politiche, ottenute dietro il pagamento di ingenti bustarelle. In totale in due anni e’ salito quasi a cento il numero dei provvedimenti di custodia cautelare emessi dai giudici. Lady asl, dopo aver vuotato il sacco e’ oggi agli arresti domiciliari.

Giulio Gargano invece è a Regina Coeli. Dopo 4 mesi di detenzione. Due settimane fa e’ stato ricoverato in ospedale per un attacco di cuore, i medici del San Camillo volevano applicargli un by pass, ma Gargano ha chiesto di essere operato da medici di sua fiducia. il no dei giudici ha riportato l’ex assessore in cella .
le sue condizioni di salute, secondo Angiolo Marroni, garante regionale dei diritti dei detenuti, e suo ex avversario politico alla pisana , sono gravi e incompatibili col carcere.

Ai magistrati arrivano lettere anonime contro la scarcerazione “ e’ uno come tanti scrive il corvo di turno. Sicuramente e’ uno come tanti ; ma per tutti infatti sembrerebbero tanti 4 mesi di carcerazione preventiva per un caso dove la confessione di chi tirava i fili della truffa, la Jannuzzi, pare aver chiarito tutti i contorni.

Defo

 

Il Tar Cancella il Fascicolo di Fabbricato

Niente piu’ faldoni e incartamenti, la sentenza del tar ha bocciato il fascicolo di fabbricato. Il cosiddetto “patentino” degli immobili, un sistema di controllo istituito dal comune di Roma dopo la tragedia di via di Vigna Jacobini, nel 98' una palazzina crollò provocando 27 vittime.

La serie di documenti redatti da un professionista ogni 8 anni avevano lo scopo di controllare l’eventuale presenza di rischi di crollo in una palazzina. Il comune di Roma ha promesso che ricorrerà al Consiglio di Stato, dal comitato vittime di Vigna Jacobini arriva la proposta di verificare regolarmente la staticità dei palazzi romani piu’ a rischio.

15 novembre 2006 

Fr3: a Monteverde la Nuova Fermata della Linea che va a Cesano

Taglio del nastro questa mattina per la fermata quattro venti sulla fr3, la linea che da Ostiense va verso Cesano e poi a Viterbo. Situata fra le stazioni di Trastevere e san Pietro, nel cuore di Monteverde, la nuova fermata è operativa già dal 15 di ottobre e vede il passaggio di 139 treni al giorno, per un flusso di circa 1.500 passeggeri.

Un’inaugurazione che arriva all’indomani dell’allarme sui conti delle ferrovie dello stato.

La linea Roma-Viterbo trasporta nei giorni feriali fino a 60 mila viaggiatori, con treni che nella tratta metropolitana, tra roma ostiense e cesano, hanno una frequenza di 15 minuti, che diventano 8 nelle ore di punta. da pochi mesi è stata completata la seconda galleria tra San Pietro e Trastevere, grazie alla quale la linea è diventata completamente a doppio binario.
Sono stati così risolti i frequenti ritardi causati dal tratto a binario unico. Oltre alla zona di monteverde vecchio e gianicolense, la nuova fermata Quattro Venti sarà utile anche a chi deve recarsi al vicino ospedale San Camillo e sarà presto dotata di un parcheggio con 140 posti auto e 40 per i motocicli.
Roberto Cesari

 

Via Oslavia, la Ribellioni dei Cittadini per il Parcheggio Infinito

Era una delle vie piu’ belle di Roma, ma ormai da piu’ di 6 anni via Oslavia, a prati è diventata un inferno. Anni di contenzioso tra amministrazione e cittadini, poi lo scorso luglio il via libera del giudice alla ripresa dei lavori che sarebbero dovuti partire entro settembre.

Poi i ritardi e infine il crollo della mensa dell’Atac a pochi metri dal parcheggio in costruzione che ha aumentato il timore dei cittadini

Si dovrà ora aspettare il risultato dell’indagine del crollo della mensa dell’atac, intanto i cittadini continuano a convivere con una buca a cielo aperto che rende difficile il cammino dei passanti e danneggia i commercianti

Domani il comitato di quartiere ha deciso di scendere in piazza e farsi sentire lanciando un appello al sindaco Walter Veltroni

13 novembre 2006 

Genesis, a Luglio il Ritorno della Band

I Genesis a Roma: un evento, forse l’ultima occasione per vedere dal vivo la band inglese che, tra i primi anni 70 e la fine degli 80 ha tracciato un solco profondo nella storia della musica.
Niente reunion, come è capitato per tanti gruppi negli ultimi tempi che, un pò per onestà ma soprattutto per opportunità, hanno ricomposto le formazioni ufficiali dopo anni di diaspora: Peter Gabriel non sarà della partita: sul palco la formazione del ’76, con Mike Rutherford, Tony Banks e Phil Collins.

I tre arriveranno a Roma per concludere un tour atteso da 15 anni, spesso annunciato, e che toccherà tutta Europa: dalla Finlandia alla Germania, dalla Francia alla Polonia. Carpet crawlers, Home by sea, Turn it on again, che dà il nome al tour, fino ad abacab e invisible touch, il loro grande, ultimo successo che nel 1986 che sbancò le classifiche di tutto il mondo.

Non resta altro che aspettare: eh si, perché al concerto manca ancora parecchio: circa 8 mesi il 14 luglio, al Colosseo.

Daniele Carioti

 

Sciopero del Trasporto Pubblico, Venerdì 17 Stop per Bus, Tram e Metro

Venerdì prossimo si ferma di nuovo il trasporto pubblico. Uno sciopero ridotto nei tempi, che non mancherà comunque di creare disagi. L’agitazione è stata proclamata dal sindacato autonomo Sult per protestare contro la Legge Finanziaria.

Bus, Tram, Filobus, Metro e ferrovie Concesse di Roma-Lido, Roma-Pantano, e Roma Viterbo si fermeranno a partire dalle 20.30 di venerdì 17 fino a fine turno.

Si tratta di uno sciopero nazionale che assumerà modalità diverse nelle città d’Italia e che vedrà confluire a Roma le manifestazioni che faranno di contorno allo sciopero. Ma anche notizie positive per chi si muove in città.

È partita oggi la seconda fase del piano Comunale per rendere più fluido il traffico romano. Il piano prevede l’utilizzo di 180 vigili urbani che, in due turni di lavoro, si concentrano in attività come la lotta alla doppia fila, l’armonizzazione dei tempi di carico e scarico delle merci e della raccolta dei rifiuti. Le strade interessate sono via Casilina, via dell’Acqua Bullicante, via di Tor Pignattara, via Ostiense, via Cipro e via Trionfale nel tratto compreso tra Circonvallazione Trionfale e circonvallazione Clodia. La prima Trance del Piano di fluidificazione del traffico era partita lo scorso febbraio con 32 km di strade a cui da oggi si aggiungono altri 10. Il progetto proseguirà fino a pochi giorni prima di Natale.

 

Crolla Deposito Atac: Poteva essere una Strage

Forse colpa dei lavori per i parcheggi sotteranei, forse la pioggia. Sono queste le ipotesi per il crollo della mensa Atac, avvenuto questa notte in via Montenero.

A cedere, verso le 3, è stata buona parte degli uffici dell’azienda di trasporto a ridosso del deposito di piazza Bainsizza a Prati. A causare il crollo, il cedimento di un muro di cinta dello scavo per la costruzione di uno dei parcheggi del piano urbano.

Immediatamente i residenti del quartire si sono svegliati per il grande boato causato dalla caduta di ben 2 piani. Un dato è certo: se l’incidente fosse avvenuto di giorno sarebbe stata una tragedia visto che i locali sono frequentati dai dipendenti Atac.

La rabbia di chi abita in zona è espolosa anche perchè a pochi metri di distanza, a via Oslavia, c’e un altro cantiere. Da 6 anni i lavori sono bloccati dai ricorsi dei cittadini che, anche nei mesi scorsi, hanno segnalato crepe sui palazzi. Questa mattina si riunira la commissione vigilanza ed entro 10 giorni ha assicurato il delegato dei parcheggi Panecaldo sapremo dire di chi è la responsabilità del crollo.




Powered by Blogger
and Blogger Templates
Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Hit Counter
Hit Counter
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
The Safe city