01 dicembre 2006 

Alitalia: il Governo apre le Trattative ai Privati

Per salvare Alitalia dal fallimento il governo oggi ha deciso di completare la privatizzazione della prima compagnia italiana.

Verrà infatti ceduta a "trattativa diretta" una quota di controllo di alitalia detenuta dal ministero del tesoro. La quota sarà inferiore al 30%, per rendere la trattativa il più trasparente possibile il governo nominerà un intermediario che gestirà i rapporti con gli interlocutori.

La decisione è arrivata questa mattina con un comunicato di palazzo Chigi, il consiglio dei ministri ha deliberato di procedere alla cessione di una quota da parte del ministero dell’economia, che detiene ora il 49,9% del capitale sociale. Alla gara potranno ora partecipare tutti” spiega il ministro delle infrastrutture di pietro. La trattativa si aprirà soprattutto con partner internazionali compresa l’Air France che nei giorni scorsi ha mostrato un interessamento ad acquistare quote della compagnia italiana ma che per il momento non conferma gli interessamenti.

Intanto a piazza affari, oggi il titolo e’ prima stato sospeso in attesa della decisione del governo ed è poi schizzato in mattinata con un aumento dell’11,21%. infine e’ stato sospeso per eccesso di rialzo.

 

Giornata Mondiale per la Lotta all'Aids: Roma si Mobilita

25 anni fa, il primo dicembre del 1981 fù diagnosticato il primo caso di aids al mondo. Da allora il virus che muta ha ucciso oltre 25 milioni di persone, gran parte nel continente africano.

E così la città si mobilita per dissuadere tutti quelli che hanno comportamenti a rischio ed ignorano la possibilità di contagio, dopo 26 anni l’unico metodo per evitare di contrarre il virus resta la prevenzione.

Nel 2006 nel lazio i nuovi casi di hiv sono stati in tutto 138, in italia si stima che ci sia un contagio ogni due ore, secondo un’inchiesta dell’anlaids, svolta su un campione di 1.500 ragazzi, il 27% crede che ci sia una vaccino.

Ma essere sieropositivo non vuol dire essere emarginati dalla società, la cooperativa Roma ha dato vita nel 2000 ad un centro diurno per persone con hiv o malati di aids, un laboratorio di formazione per il restauro del mobile antico dove i ragazzi possono trovare anche possibilità lavorative.

Tra le iniziative in programma nella giornata mondiale dell’aids c’è quella organizzata dall’arcigay, alla stazione Termini saranno distribuiti opuscoli per sensibilizzare i ragazzi. L’opuscolo è stato presentato al palazzo dei congressi, con il saluto del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il ministro della salute Livia Turco.

30 novembre 2006 

2 Tonnellate di Hashish dal Marocco. Sgominati Trafficanti Internazionali

Nel loro linguaggio in codice il peschereccio che trasportava la droga era il ristorante, mentre il carico illegale era il pesce.

Si è conclusa questa notte, con l’esecuzione di 12 ordini di custodia cautelare, l’operazione luna nera, condotta dalla Dia di Roma. Nel mirino delle forze dell’ordine un’organizzazione che faceva arrivare in Italia hashish dal Marocco.

Gli uomini della direzione investigativa antimafia erano sulle sue tracce dal mese di agosto dello scorso anno: a gennaio i malviventi erano riusciti a sfuggire ad un’operazione, ma ad aprile gli agenti li avevano colti in flagrante, sequestrando più di due tonnellate di hashish, per un valore all’ingrosso di 7 milioni di euro. Durante le indagini sono poi stati sequestrati all’organizzazione anche 70 mila euro in contanti, 9 auto e un immobile di ingente valore, oltre ai mezzi con i quali veniva effettuato il traffico.

Fondamentale per la riuscita dell’operazione è stato l’aiuto della polizia di Malta, dove la banda era di stanza prima di prelevare la droga in Marocco, per poi portarla in Italia.

 

Ancora Sciperi, Venerdì Nero per i Trasporti

Domani un nuovo sciopero di 24 ore degli autoferrotranvieri fermerà bus, tram, metropolitane e ferrovie concesse per tutto il giorno ad eccezione delle fasce di garanzia da inizio turno fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20.00. Ma a complicare la situazione interverranno anche due manifestazioni. Un corteo dalle 10 alle 13 da piazza della Repubblica a piazza madonna di Loreto con deviazioni, se attive, di 29 linee di autobus e un Sit- in tra le 12 e le 19 a Piazza Montecitorio.

Superato il venerdì critico, Sabato a Roma si sono dati appuntamento per protestare contro la legge Finanziaria i simpatizzanti della Casa delle Libertà che si distribuiranno in tre cortei con partenza alle 15 e confluenza comune intorno alle 17 in Piazza San Giovanni. Il primo si muoverà da Piazza della Repubblica, il secondo da Colli Albani, un terzo da Circo Massimo con inevitabili deviazioni dei mezzi pubblici e chiusura di alcune strade del centro. Chiusa per alcune ore anche la stazione di san Giovanni della linea A.

All’assalto dei manifestati si affianca quello degli acquirenti per il primo sabato di grande shopping in vista del Natale e quello dei tifosi che andranno a seguire la partita allo Stadio Olimpico tra Roma e Atalanta. Ma anche quella di oggi è stata una giornata di cortei. Sono scesi in strada i lavoratori precari con appuntamento a Piazza della Repubblica e arrivo a Piazza Barberini.

 

Terre, Genti e Miti. Festival di Cortometraggi del Lazio

La battaglia di Mentana del 1867, la lavorazione dello strame come tradizione da conservare e le lettere di Goethe nel periodo di soggiorno ai castelli romani.

10 cortometraggi ispirati ai territori, ai paesaggi, alla storia e alle leggende del lazio. e’ la rassegna terre, genti e miti organizzata dal Corecom e dalla regione Lazio per promuovere il territori. Ieri al cinema Alfellini di Grottaferrata la serata finale con la premiazione del miglior film, il riconoscimento è andato a pasquale casale con il documentario “con lo strame e con le mani”, il premio della critica come miglior visione antropologica s’è l’è aggiudicato Marcello Spoletini con “un mondo immaginario” prodotto dalla "No Nein" e con la voce di Goethe che racconta i castelli sulle immagini di acquerelli e stampe antiche

Il voto del miglior film per il pubblico e’ andato a “settembre” di Giulio Leonardi, la storia di un bimbo che ha perso il padre durante la seconda guerra mondiale. Miglior ambientazione paesaggistica per il documentario della riserva naturale di monte casoli di bomarzio. La prima volta della rassegna cinematografica del corecom è stata un successo di pubblico, peccato che non sia stato considerato il lavoro di Mary Cavaliere con “cronache selciane” e abbia vinto un lavoro realizzato negli anni 80 - forse fine anni 70-con un linguaggio ormai superato e una qualità video inferiore al VHS. Dato un pò triste per un concorso di cortometraggi del 2006.

29 novembre 2006 

Fausto: l'Artista di Strada Sfrattato da Piazza Augusto Imperatore - Storia Metropolitana -

Ogni balaustra è un’opera d’arte, da piu’ di dieci anni Fausto, l’artista senza tetto di piazza Augusto Imperatore ogni pomeriggio, proprio dietro l’Ara Pacis, allestisce il suo museo a cielo aperto: e così ogni parapetto del recinto che circonda il mausoleo di Augusto del 29 a.C. diventa una creazione.

Fausto si arrangia come può e con ogni tipo di oggetto; dall’opera kitsch ad uno pseudo Emporio Armani, dal diario vox populi dove chiunque passa può scrivere la sua, fino agli indovinelli e alle opere interattive. A detta di Fausto l’ispirazione gli arriva direttamente dall’imperatore romano:

"eh si, se non ci fosse lui... -sospira e scherza Fausto - è proprio Augusto ad ispirarmi e non so come farei senza di lui. In un posto magico come questo poi tra l'Ara Pacis, che a dir la verità per me è un pò bruttina e il mausoleo, di concorrenza d'arte c'è n'è parecchia"

L’artista di strada e che fa sorridere turisti e curiosi dovrà lasciare il suo museo, i nuovi lavori della piazza infatti prevedono l’abbattimento dei pilastri ma Fausto avrà tempo almeno fino al 2007 prima che si cominci a lavore nel cantiere.

"Un posto lo trovo, non è un problema per me" - dice sorridente l'artista di strada -

Per il momento il creativo di piazza Augusto si concentra a fare concorrenza alla nuova ara pacis di Meyer

"eh si, Roma è così, è la Roma di Veltroni, anzi la Roma dei cittadini dove Veltroni è il primo cittadino e io sono il secondo. Poi tra l'Ara Pacis di Meyer e le mie creazioni non c'è tanta differenza: sono tutte e due opere d'arte"

Romano

28 novembre 2006 

Telecamere Anti Prostituzione, si Comincia da Via Salaria

Per combattere la prostituzione si accenderanno gli occhi elettronici di via Salaria, una misura per arginare il fenomeno delle lucciole decisa lo scorso 20 settembre dalla prefettura passata ora nella fase operativa.

Le telecamere sono le stesse che controllano il traffico ma sono capaci di zoomare e allargare il raggio di ripresa. Da domani è la volta di via Salaria mentre è questione di giorni, mancano solo gli ultimi ritocchi tecnici, perché funzionino anche quelle installate in via Cristoforo Colombo e via Palmiro Togliatti.

Le telecamere “terranno d’occhio” chi va alla ricerca di sesso a pagamento con un escamotage. Per esempio; un cliente potrebbe vedersi arrivare a casa una multa in sosta vietata su via salaria alle 3.00 di notte.

Il dubbio era se fosse lecito riprendere con le telecamere chi va con le lucciele. Per questo il prefetto ha avuto un incontro con il garante per la privacy che ha dato il via libera.

“Il provvedimento –ha detto il sindaco Walter Veltroni- è un primo passo verso il contrasto alla prostituzione”, opposta la visione del consigliere comunale di an Fabio Sabbatani Schiuma “la soluzione delle telecamere e’ inutile, chiedo all’amministrazione, continua Schiuma, di attrezzare un area verde fuori dal centro abitato e di organizzarla a parco del sesso”.

 

Aids: Lazio seconda in Italia, Aumenta il Contagio tra gli Eterosessuali

Seconda solo dopo la Lombardia. Gli ultimi dati sui malati di aids vedono la nostra regione, il Lazio, al secondo posto in italia con 138 casi registrati nel 2006.

Circa 50 malati in meno rispetto al 2005, ma non bisogna abbassare la guardia perché il numero in italia di siero positivi non è calato. I nuovi contagi sono tra i 3500 e i 4000 all’anno. La principale causa di trasmissione sono i rapporti sessuali, e cresce l’esercito degli “ignari”, di chi è sieropositivo e non lo sa e lo scopre solo sei sette anni dopo il contagio quando compaiono i primi sintomi.

A Roma ci sono quasi 5 casi ogni 100.000 abitanti e dopo 20anni dalla scoperta del virus l’unico modo per combatterlo, in assensa di un vaccino, resta la prevenzione

Dai dati del XX congresso della “onlus anlaids” è chiaro come siano cambiate anche le modalità di trasmissione del virus: il 40% dei nuovi casi avviene attraverso rapporti eterosessuali mentre il 35 attraverso rapporti omosessuali e scambio di siringhe. E dal congresso sul male del XX secolo arriva anche la propsota che tutti i pazienti ospedalieri siano sottoposti, dietro il proprio consenso, al test sull'hiv.

 

Buco alla Sanità Regionale: i Direttori delle Asl rischiano il Posto

Una dozzina di manager della Asl rischiano di perdere il posto. Dall’ultimo riconteggio sembra che le spese nel settore sanitario siano aumentateidi 124 milioni rispetto alla già pessimistica previsione di un miliardo e 126 milioni di euro di deficit.

Al banco degli imputati troviamo le aziende sanitarie locali della nostra regione, ma anche i policlinici e gli ospedali, eccetto la asl di rieti e l’ospedale Sant’Andrea, gli unici che sono rientrati nei parametri di spesa previsti. in cima alla lista nera invece la asl di frosinone.

Se entro il 31 dicembre non riusciranno a far quadrare i conti, per loro potrebbe prospettarsi il licenziamento automatico. in base a una norma prevista dall’accordo stato regioni del marzo 2005.

La cattiva notizia è emersa durante una riunione a porte chiuse tra l’assessore regionale alla sanità Augusto Battaglia e i manager. Secondo l’accordo, il disavanzo per quest’anno doveva essere di 1 miliardo e 142 milioni di euro ma queste previsioni incluse nella finanziaria varata a dicembre 2005 sono state ampliamente superate dai preconsuntivi del 2006 che vedono un disavanzo di 1 miliardo e 126 milioni.

Il budget per la spesa sanitaria aumenta quindi di 124 milioni invece di scendere mettendo a dura prova la già difficile situazione delle casse regionali. Se non dovessero arrivare novità, la giunta Marrazzo sarà infatti obbligata a rivedere i conti della finanziaria 2006. Come se non bastasse, l’aggiornamento sul buco economico rischia di compromettereanche il patto fra la regione e il tesoro. Il ministro dell’economia tommaso Padoa Schioppa ha promesso aiuti alla regione in cambio della promessa di un recupero del deficit Che a quanto pare invece di ridursi aumenta.

 

Profumi di Natale col Trucco: Scoperto Laboratorio di Profumi Clandestino

Una vera e propria industria chimica clandestina utilizzata per la produzione di cosmetici e profumi. Chanel, Dolce e Gabbana, Bulgari e Cristian Dior. Le fiamme gialle hanno sequestrato oltre seicentomila pezzi che venivano fabbricati e venduti per pochi euro.

Tutti rigosamente falsi. Le indagini, avviate dai finanzieri dello scalo romano di Fiumicino tre mesi fa, a seguito di alcune segnalazioni di consumatori truffati hanno portato alla scoperta, di un vero e proprio laboratorio industriale dove i prodotti contraffatti venivano realizzati e confezionati. All’interno, gli uomini delle fiamme gialle, coordinati dal comandante provinciale, il colonnello Giuseppe Zafarana, hanno rinvenuto una tonnellata di materie prime per la produzione di rossetti smalti ombretti fondotinta struccanti e profumi che venivano realizzati sfruttando manodopera extracomunitaria clandestina.

Nella provincia barese c'era invece il centro di stoccaggio e distribuzione dei cosmetici a rivenditori del centro sud. 4 persone, tutte italiane, sono state denunciate all'autorità giudiziaria capitolina per contraffazione e violazione della normativa sull'immigrazione.

Intanto sono ancora in corso accertamenti tecnici per verificare l'esatta composizione dei prodotti sequestrati. Dermatiti allergie e crisi respiratorie: il contatto con la pelle di sostanze nocive può anche rivelarsi pericoloso per la sicurezza e la salute degli acquirenti.

27 novembre 2006 

Omicidio di Primavalle, Grave l'Uomo che ha Ucciso la Moglie

Domenica ore 12: un’altra tragedia consumata in famiglia, un'altra donna uccisa per gelosia. Aveva 25 anni Pamela Palma, di cui 5 passati con il marito Luca D’angelo. Ma il matrimonio da tempo non andava più. Le litigate si susseguivano.

L’ultima, sabato scorso, aveva portato pamela a fare le valige e trasferirsi a casa dei suoi genitori. Le pratiche per la separazione avviate e il tentativao di crearsi nuove amicizie le sono costate la vita. 15 coltellate, le urla coperte dalla musica a tutto volume.

Così è stata uccisa dal marito che subito dopo, con la stessa arma ha cercato di togliersi la vita, ed è stato ritrovato accanto al corpo di lei. Operato d’urgenza al cuore e tuttora in coma farmacologico, l’uomo, 28 enne, è ricoverato al ospedale san filippo neri e le sue condizioni, dicono i medici, suono gravissime. la loro bimba, di 4 anni, è stata affidata ai nonni materni. mentre a primavalle, nel microcosmo del lotto numero 5 al civico 10 di largo borromeo, regna una calma irreale.

Tutti si conoscono e le generazioni si succedono. Qui sono cresciuti Pamela e Luca, qui si sono incontrati e hanno vissuto insieme dopo il matrimonio. qui abitano i genitori di entrambi. Qui, tra le case costruite durante il ventennio e i panni stesi nel cortile, gli abitanti dei lotti non parlano volentieri e si preoccupano che l’omicidio peggiori la già cattiva reputazione della borgata. Ma non succede solo a primavlle, dalla roma bene alle borgate i soprusi sulle donne non conoscono i confini di classe. E l’omicidio si è consumato proprio all’indomani della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.


Livia Parisi

 

Incidente di Via Ventotene, Anno Quinto

Oggi il ricordo del quartiere per le vittime dell’esplosione di via Ventotene. 8 persone persero la vita quel 27 novembre di cinque anni fa dopo lo scoppio nella palazzina avvenuto per una fuga di gas.

La commemorazione è iniziata alle 10 con una messa nella parrocchia del Santissimo Redentore, una cerimonia per ricordare le persone decedute nell’incidente e che costò la vita anche a quattro vigili del fuoco intervenuti sul posto per domare le fiamme.

Le vittime di via Ventotene saranno ricordate anche con una statua. Alle 16, nel giardino di via Scarpanto, sarà scoperto il monumento, una scultura che rappresenta un pompiere con un bimbo in braccio. La statua, dal titolo “gloria, e’ stata donata dal comando dei vigili del fuoco al quartiere.

26 novembre 2006 

Emergenza Abitativa e Contratti dell'Ater: Storia di una Giovane Coppia - Storia Metropolitana -

Una storia metropolitana, una storia di ordinaria emergenza abitativa. Alla Garbatella una coppia con un figlio di 9 mesi ha deciso di occupare un’abitazione, una casa popolare dell’Ater disabitata dal 2000.

Intestatataria del contratto con l’azienda di edilizia pubblica era prima una suora di clausura che viveva in convento dal 1989. A via de Jacobis ci viveva il papà, con un regolare contratto con l'Ater. Dopo la morte del padre la suora, con una procura, autorizza la sorella ad amministrare i suoi beni. L'Ater ha diffidato la donna dall'utilizzo dell'abitazione visto che non rientra nei parametri per usufruire di una casa popolare. Simona e Roberto con il piccolo Marco dovranno comunque lasciare la casa:

"Abbiamo deciso di occupare, siamo stati quasi costretti visto i prezzi degli affitti e vista l'impossibilita' di comprare una casa. La sorella della suora è stata diffidata dall'Ater, il giudice le ha comunque dato ragione e visto che noi siamo occupanti dovremo comunque lasciare la casa, anche se rientriamo in graduatoria per l'assegnazione delle case popolari".

Simona e Roberto, entrambi con un contratto a progetto, guadagnano in due 700 euro al mese. Troppo pochi per poter permettersi un affitto (Roma è la seconda città d'Europa più cara dopo Londra) e crescere il piccolo Marco. Ora sono citati in giudizio. Hanno già ricevuto la visita dell'ufficiale giudiziario per l'ordinanza di sgombero ma la mobilitazione dei cittadini del quartiere ha permesso di arrivare ad un compromesso, l'ufficiale tornerà il prossimo 21 Dicembre. La speranza per la famiglia della Garbatella è che il Parlamento voti per una proroga natalizia per gli sfratti, possibilità data quasi per certa da fonti parlamentari.

Nel quartiere, e non solo, c’è una pratica comune per chi ha un contratto di locazione con l’ater. una “scorciatoia” illegale che non fa altro che peggiorare la situazione dell’emergenza casa a Roma

"E' uno scandalo, in tutto il quartiere della Garbatella, e non solo, la pratica della buona uscita è una cosa comune. Praticamente che succede -spiega Roberto- i parenti degli intestatari di un contratto di locazione con l'Ater (pagano anche 100-150 euro al mese di affitto) non dichiarano la morte del parente che aveva diritto alla casa popolare e continuano a pagare i bollettini. Poi in nero vendono l'usufrutto del contratto dell'Ater ad altri, questa pratica è illegale e una buona uscita può arrivare, qui a Garbatella, anche a 90.000 euro. Ovviamente così le case popolari non vengono mai assegnate a chi ha veramente bisogno".

Romano





Powered by Blogger
and Blogger Templates
Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Hit Counter
Hit Counter
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
The Safe city