16 dicembre 2006 

Viaggio nello Spazio: Il Planetario di Roma diventa Osservatorio

Se l’astronomia è sempre stata la vostra passione. Se da bambini sognavate la professione più vicina alle stelle che c’è, i vostri desideri si stanno per realizzare. Anche se solo per una notte. Domani dalle 17.30 il planetario di Roma si trasforma in Osservatorio astronomico grazie ad un collegamento in diretta con il Virtual Telescope attivo presso l’Osservatorio Ballatrix di Ceccano.
Se il tempo sarà buono il cielo di tardo autunno offrirà agli osservatori le sue meraviglie: galassie, nebulose, ammassi stellari e comete saranno a portata di vista a distanze sempre più grandi fino a milioni di anni luce dalla terra.

Gli astronomi del Planetario saranno le speciali guide che accompagneranno i novelli astronomi nell’affascinante viaggio nello spazio. Non mostreranno solo stelle, ma avvicineranno il pubblico alle problematiche dell’osservazione scientifica. Dall’osservatorio Bellatrix, che rende possibile questa speciale notte, il ricercatore Gianluca Masi ha scoperto l’asteroide Romaplanetario.
Un “battesimo” astronomico per il Planetario di Roma, tornato nella Città Eterna per aprire una finestra sull’Universo, dopo oltre 20 anni di sentita assenza. Un riconoscimento che lega definitivamente il nome di Roma al cielo. Il planetario si trova all’Eur, in piazza Agnelli. Per informazioni e prenotazioni 06.82059127.

 

Operazione Anti Droga: Dalla Spagna ai Castelli Romani

Trasportavano la droga prendendo i taxi per non dare nell’occhio. I carabinieri hanno scoperto un’organizzazione attiva tra Roma, la provincia di Viterbo e i castelli romani che importava, via mare dalla Spagna, almeno 30 kili di cocaina a settimana per poi tagliarla e spacciarla sul territorio regionale. I miltiari hanno arrestato i 23 componenti della banda e sequestrando complessivamente 25 chili di cocaina.

L’organizzazione era attiva sin dal 2004: via mare, nascosta nelle stive di imbarcazioni che trasportavano apparentemente altra merce, la droga arrivava sul litorale laziale dove veniva prelevata, tagliata e smistata tra la provincia di Roma, la zona sud della capitale e il viterbese. Nel corso della perquisizione i carabinieri hanno sequestrato anche 50.000 euro in contanti, probabile provento del traffico di stupefacenti.

14 dicembre 2006 

Amianto nei Thermos: Indagano i Nas

E' dalla legge 257 del 1992 che in Italia e’illegale estrarre usare lavorare e commercializzare l’amianto perche’ cancerogeno. In realta basta entrare in un qualsiasi negozio di casalinghi per trovare sugli scaffali alcuni thermos come questo che contiene questo pericolosissimo materiale.

Roma Uno ha comprato uno di questi prodotti e l’ha portato nel centro regionale amianto di Civitacastellana che ne ha certificato la natura. Il referto del laboratorio igiene industriale non lascia dubbi: nelle pasticche di cartone pressato c’e presenza di fibre d’amianto.

Altri termos sarebbero all’esame dei tecnici. Il nucleo antisofisticazioni e sanità dell'arma dei carabinieri starebbe svolgendo un inchiesta per scoprire la diffusione sul territorio di questi prodotti.

Per quanto riguarda i contenitori termici l’amianto, detto anche asbesto, si trova all’interno della scocca di plastica del thermos nell’intercapedine tra le due pareti di vetro. E' nel caso di rottura della parte interna e delle pasticche che si manifesta la pericolosita dell’asbesto. Qualunque tipo di amianto infatti risulta cancerogeno per l'uomo.

L'amianto è costituito da fibre sottili ma molto addensate, che lo rendono allo stesso tempo resistente e flessibile. Nel termhos queste fibre sono state utilizzate come cuscinetti e distanziatori per sostenere in modo elastico la parete esterna di vetro soffiato, anche perche reggono sia all'usura termica che meccanica sopportando anche temperature di 500° c
sono anni che si sta procedendo ad una bonifica di tutti i prodotti e strutture contenenenti amianto.

Per non creare allarmismo. E' bene sapere infatti che, ove ci fosse, l’amianto non e’ radioattivo e quindi non può attraversare il contenitore. Il pericolo deriva dall’inalazione delle fibre che si trovano nell’aria. La cosa migliore dal fare nel caso si sospetti di possedere un thermos contenente pasticche d’amianto è di non gettarlo nel casonetto nè romperlo.

In Italia la legge 257 del 27 marzo 1992, ha finalmente sancito la messa al bando della "fibra assassina". In questo modo si pensava di arginare i rischi da amianto alle opere di bonifica delle zone contaminate.

Maddalena Carlino

 

Ennio Morricone: dopo 45 Anni Oscar alla Carriera

Sembra incredibile, ma Ennio Morricone non aveva mai vinto un Oscar. Il musicista italiano forse più famoso nel mondo riceverà il prestigioso premio alla carriera nel corso della prossima cerimonia degli Academy Awards che si terrà il 25 febbraio prossimo a Los Angeles. Cinque le candidature ricevute in quarantacinque anni di attività, ma mai un successo.

Un riconoscimento che il mondo del cinema gli doveva. Era stato nominato nel 1978 per 'I giorni del cielo', dieci anni dopo per 'Mission', nel 1987 per la colonna sonora de 'Gli Intoccabili' di Brian De Palma, nel '91 per 'Bugsy' e nel 2000 per 'Malena' di Giuseppe Tornatore, ma la memoria di tutti è segnata dalle musiche degli 'spaghetti western' di Sergio Leone. "L'Academy vuole in questo modo riconoscere non soltanto l'importante numero di colonne sonore composte da Morricone ma anche il fatto che molte di queste sono amatissimi e popolari capolavori" ha detto Sid Ganis, presidente della Academy of Motion Picture Arts and Sciences.

"Me l'hanno detto ieri sera - ha detto a Radio Capital. "Certo, mi fa molto piacere. Nè dico: potevano darmelo prima. Anzi, dico che è prestigioso al pari degli altri. Ma questo è più difficile: mi scelgono sedici personaggi che fanno la mia stessa professione. Per la musica, la normale giuria degli Oscar è forse più distratta dagli attori, dal regista. Certe volte si vince per fortuna. Stavolta la scelta è più meditata" La colonna sonora che vorrebbe per la cerimonia? "Scelgano loro, ma a questa domanda io non rispondo mai. Sono tutte belle. Io non ho mai pensato all'Oscar in realtà, nè ai tanti premi che ho ricevuto. Ho avuto tante soddisfazioni nella vita. Sono confuso da tutte queste onoreficenze, ma questa mi mancava".

 

Traffico Internazionale Opere d'Arte: 35 Denunce, Recuperati Centinaia di Pezzi

Roma crocevia del mercato illegale di opere d’arte. In un negozio d’antiquariato di via del Babuino i Carabinieri hanno scoperto una lastra marmorea del 700’, rubata nel 2003 a Napoli nella chiesa del Gesù e ora pronta ad essere venduta a collezionisti senza scrupoli. Da questo primo ritrovamento i carabinieri hanno scoperto un traffico internazionale di reperti d’arte. Nei giorni scorsi sono partite le perquisizioni nella zona di Prati a via Gregorio vii e Piazza Pio IX, i carabinieri hanno scoperto statue marmoree, dipinti, bronzi del 600’ e reperti archeologici; il risultato dei furti tra il 1980 e il 2006.

L’opera piu’ importante recuperata è “un paliotto” in marmo di proprietà del priorato di Napoli con mosaici policromi e motivi geometrici del xii secolo d.c., poi “la natura morta”; un dipinto del 600’, un opera di “bonzi pietro paolo” rubato a genova 17 anni fa. inestimabile il valore delle opere d’arte recuperate.

I carabinieri dopo un anno di indagini sono riusciti a ricostruire le direttrici del traffico internazionale di opere d’arte rubate, passavano per tutta italia ma roma era una tappa fondamentale per il riciclaggio e la vendita, 35 persone sono state denunciate a piede libero, a capo dell’organizzazione un napoletano, Ciro Caiazza di 40 anni. L’accusa è di ricettazione, detenzione illecita di reperti archeologici e danneggiamento di opere d’arte.

13 dicembre 2006 

Disabile Sfrattato: Ora Vive in Macchina

E' stato sfrattato ieri sera e, non potendosi permettere un affitto, è stato costretto a fare della sua auto la sua casa. Della brutta avventura è protagonista un anziano disabile di 79 anni, che ha ricevuto il provvedimento ieri sera. Il signor Salvatore Meli, questo il nome del malcapitato, vive solo ed è "invalido a seguito di una trasfusione di sangue infetto e non ha fatto in tempo a beneficiare della proroga prevista per le feste - ha detto il consigliere delegato del sindaco per l'emergenza abitativa Nicola Galloro - ieri sera e' stato sfrattato ed ora dorme in macchina.

Era moroso. Il canone d'affitto era aumentato e lui non ce la faceva piu' con la sua pensione a pagarlo. E' stata cosi' eseguita una condanna senza appello''. Galloro ha ricordato come casi del genere dimostrino quanto sia "opportuna e necessaria una modifica della legge sugli affitti che preveda il solo canale concordato e aiuti fiscali per chi affitta''.

 

Licenze Taxi: la Procura indaga su 96 Permessi

Pochi giorni fa l’invito della camera di commercio a cancellare piu’ di 90 licenze taxi perché i conducenti sarebbero non idonei al servizio pubblico dal punto di vista dei requisiti morali. Ora la procura ha aperto un fascicolo contro ignoti per abuso d’ufficio. 96 licenze sotto esame, autorizzazioni che non potevano essere rilasciate perché in contrasto con la fedina penale dei conducenti.

Il comune intanto attende l’esito dell’inchiesta per procedere eventualemte alla revoca della licenza. La legge morale per i conducenti di auto pubbliche non ammette condanne penali definitive superiori ai due anni, o condanne definitive per reati contro la persona ad esempio lo stupro o contro il patrimonio. La procedura per l’aquisizione della licenza inizia con un’autocertificazione dell’aspirante tassista, dopo di che la camera di commercioi verifica tramite la polizia amministrativa l’esistenza dei requisiti morali minimi per poter esercitare. A questo punto il tassista viene iscritto nel ruolo provinciale dei conducenti non di linea. La procura, ora vaglierà queste 96 posizioni che, per ammissione della stessa camera di commercio, non sono regolari.

Intanto e’ ancora in come il noleggiatore picchiato giovedi scorso dal tassista alessandro migliazza in via 24 maggio, davanti all’hotel iberia. Venerdi’ il prefetto ha convocato le associazioni dei noleggiatori per un primo incontro sulla ridefinizione delle regole di esercizio all’interno della città di Roma.

Francesco Ianora

12 dicembre 2006 

Laboratorio Rossellini: Alla Biblioteca Marconi Per Studiare il Regista

E' stato uno dei piu grandi registi del cinema neorealista. Ha contribuito a porre le basi del cinema italiano. Stiamo parlando di roberto rossellini, il regista che grazie alla sua sensibilità e capacità comunicativa ha ben interpretato lo spirito del tempo lasciando un impronta indelebile nella cinematografia nazionale.

Ora il patrimonio Rossellini è racchiuso e consultabile all’interno del laboratorio Rossellini, nato dalla collaborazione tra istituto metacultura e la fondazione che prende il nome dell’artista. Il laboratorio rappresenta un importante strumento per esplorare e studiare i rapporti metodologici tra le ricerche dei maestri della tradizione umanistica e quelle degli autori contemporanei che con il cinema e la televisione ne hanno sviluppato la lezione metodologica.
nato all’interno della Biblioteca Marconi, la piu grande struttura comunale della capitale inaugurata ieri, il laboratorio rappresenta un potente sussidio didattico interdisciplinare per apprendere come roberto rossellini ha concepito e sviluppato la sua opera secondo quattro prespettive enciclopediche.

Il laboratorio prevede seminari, gruppi di studio, una mediateca e un museo virtuale per favorire il dialogo interdisciplinare tra il cinema , le arti e la tradizione umanistica. Sarà inoltre possibile assistere alla proiezione di “era notte a roma città aperta”, un film di montaggio costituito da quattro pellicole del regista, "Roma città Aperta", "Paisà", "Era Notte a Roma" e "Anno Uno", creando un unico testo in cui i personaggi si mescolano tra loro e sembrano quasi interagire direttamente.

 

Paura in Via Nazionale: Incendio nel Palazzo dei DS

In molti hanno pensato al peggio, un attentato visto il luogo, via nazionale, proprio l’edificio della sede dei Ds. Ma nessuno ha udito esplosioni o boati, solo fumo nero che usciva dal civico 76. Le fiamme sono divampate nello scantinato di un negozio.

Il comando provinciale dei vigili del fuoco è a pochi metri, sono subito arrivate diverse squadre per domare le fiamme ed evacuare il palazzo. Sul posto anche il 118 che ha soccorso una donna di 65 anni che era rimasta all’interno del negozio, per lei fortunatamente solo una intossicazione da fumo e il ricorvero al policlinico umberto I. Via nazionale è stata chiusa nella parte centrale da via Milano a via Genova le cause ancora da verificare, ma dovrebbe essere stato un corto circuito innescato nel deposito del negozio di borse ccanto alla sede dei ds: il materiale stoccato nello scantinato avrebbe subito preso fuoco producendo fumo acre tanto spavento per i familairi della donna soccorsa, una ex dipendente che stamame era andata a fare visita ai suoi ex colleghi. Forti le ripercussioni al traffico nell’area compresa tra piazza venezia, piazza della repubblica, via cavour. Deviate alcune linee di autobus.

 

Bilancio Rosso della Sanità: la Protesta dei Fornitori

Fra qualche giorno le sirene delle ambulanze di Roma potrebbero non suonare più. Così come potrebbero non esserci più le siringhe o le flebo per curare i malati. Le aziende che forniscono beni e servizi agli ospedali sono infatti allo stremo finanziario, visto che da gennaio 2006 non ricevono i pagamenti dalle asl. Un credito di 450 milioni di euro, che ha messo le aziende nella condizione di non riuscire più a pagare né gli stipendi né i fornitori.

Questa mattina i dipendenti delle 330 aziende che fanno parte dell’associzione fornitori ospedalieri si sono riuniti di fronte alla sede della regione lazio per protestare e per chiedere i loro stipendi. Hanno provato a parlare con il presidente Marrazzo, ma tutto quello che hanno ottenuto è stata la promessa di un incontro nei prossimi giorni. E intanto le ambulanze non hanno neanche i soldi per mettere la benzina.

Oltre ai servizi ospedalieri, sono a rischio anche 18.000 posti di lavoro, soprattutto quelli delle aziende più piccole, quelle messe maggiormente in difficoltà da questa situazione.ora si attende una risposta della regione, ma il collasso è sempre più vicino.

Roberto Cesari

11 dicembre 2006 

Trasporto Pubblico: Mercoledì e Venerdì senza Bus e Metro

E' facile prevedere che mercoledì e venerdì saranno due giornate difficilissime per la circolazione cittadina. Per mercoledì i sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil, più l’Ugl hanno indetto uno sciopero di 24 ore, senza l’attuazione delle consuete fasce di garanzia. Ciò sta a significare che non verrà svolto il servizio, come nelle ultime giornate di sciopero, fino alle 8.30 e dalle 17.00 alle 20.

Stessa modalità per gli autonomi che si rifiuteranno di lavorare venerdi’. Le uniche corse assicurate saranno quelle per il trasporto scolastico e quelle per i diversamente abili. All’infuori di questi due casi vetture ferme e traffico impazzito.

Gli scioperi riguardano gli autoferrotranvieri che lavorano sui bus, sui tram, sulle due linee della metropolitana e sulle ferrovie regionali per Ostia, Civitacastellana e Pantano. Mercoledì a complicare la circolazione, ci sarà anche il corteo che partirà da piazza della Repubblica alle 9 e sfilerà fino a piazza Venezia. Per stare tranquilli gli utenti dei mezzi pubblici dovranno aspettare il 17 dicembre, quando entrerà in vigore fino al 7 gennaio, la franchigia che vieta gli scioperi nei trasporti durante i periodi delle festività natalizie, che già mandano in tilt il traffico per conto loro.

 

Illudeva le Veline: Arrestato per Violenza Sessuale

Prometteva il successo nel mondo spettacolo, organizzava provini e poi le stuprava. Un romano di 54 anni, claudio franciosi, è stato arrestato dalla polizia dopo aver ricevuto una denuncia di violenza sessuale da una ragazza 25enne. Negli ultimi mesi l’uomo avrebbe stuprato sette giovani.

La tecnica era sempre la stessa; con annunci sui quotidiani nazionali adescava le aspiranti “vallette”, le violenze sarebbero avvenute in lussuosi alberghi dove franciosi scattava qualche foto e poi narcotizzava le ragazze per violentarle. L’uomo era già stato arrestato il 15 novembre del 2002 quando una donna tenente dei carabinieri si finse aspirante “attrice”, già nel 2002 a carico di franciosi c’erano una decina di casi di violenza sessuale, nei suoi confronti c’era un ordine di esecuzione perché doveva scontare una condanna ad 8 anni di reclusione.

Dopo un mese e mezzo di indagini la polizia ha ora arrestato il latitante 54enne con l’accusa di violenza aggravata, lesioni personali aggravate e sostituzione di persona.




Powered by Blogger
and Blogger Templates
Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Hit Counter
Hit Counter
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Directory Digtec TuTToGuide.net Sono membro della AM Blog directory OBSEXION.COM Visibilmedia 
web
The Safe city